Cinesi in fila davanti allo Apple Store di Pechino (Photo by Feng Li/Getty Images)

Apple sospende la vendita di iPhone in Cina

Folle hanno passato la notte davanti agli Apple Store e a Pechino ci sono state violenze e scontri con la polizia: la decisione presa "per la sicurezza di tutti"

Cinesi in fila davanti allo Apple Store di Pechino (Photo by Feng Li/Getty Images)

Apple ha annunciato di avere sospeso la vendita dei nuovi iPhone 4S nei suoi negozi di Pechino e Shanghai dopo che erano avvenute violenze e scontri con la polizia da parte delle folle di cinesi in attesa di comprare il telefono messo in vendita oggi in Cina per la prima volta. Fuori dai negozi si erano radunate centinaia di persone già giovedì sera – con temperature abbondantemente sotto lo zero – e la polizia aveva dovuto transennare diverse aree: all’apertura tutti gli iPhone sono stati immediatamente venduti ma davanti al negozio di Pechino ci sono state proteste, aggressioni e lanci di oggetti e uova per il ritardo dell’apertura del negozio. A quanto pare tra la folla c’erano molti uomini pagati dai rivenditori non autorizzati per comprare degli iPhone per loro conto. Apple ha annunciato che i cinesi possono comunque acquistare gli iPhone sul sito dell’azienda.