• mini
  • sabato 3 Dicembre 2011

Una copertina di FHM irrita i nazionalisti pakistani

Una copertina dell’edizione indiana di FHM, un mensile internazionale destinato a un pubblico maschile, ha scatenato molte proteste in Pakistan: il soggetto della copertina è Veena Malik, un’attrice e modella pakistana che già in passato è andata contro simboli religiosi e nazionali del suo paese di origine, e che è un’eroina per parte dei pakistani più progressisti. Malik ha sul braccio sinistro la scritta ISI, il nome dei temuti servizi segreti del Pakistan (la sigla sta per Inter-Services Intelligence). Lei ha risposto che voleva prendere in giro piuttosto l’abitudine di molti indiani dietrologi ad accusare il Pakistan di ogni cosa, ma ci sono state minacce per lei e per il giornale.