• Sport
  • venerdì 2 Dicembre 2011

I gironi degli Europei 2012

Italia sorteggiata con Spagna, Irlanda e Croazia nel girone C

Qui, il calendario completo

I GIRONI

Girone A
Russia
Polonia
Grecia
Repubblica Ceca

Girone B
Olanda
Germania
Danimarca
Portogallo

Girone C
Spagna
Italia
Irlanda
Croazia

Girone D
Ucraina
Svezia
Francia
Inghilterra

La classifica dei gironi

Il calendario dell’Italia
Spagna – Italia: 10 giugno, ore 18.00, a Danzica, Polonia
Italia – Croazia: 14 giugno, ore 18.00, a Poznan, Polonia
Italia – Irlanda: 18 giugno, ore 20.45, a Poznan, Polonia

(Tutte le maglie degli Europei)

— — —

18.59 – Qualche osservazione, ora che il sorteggio è finito: nel nostro girone ci sono tre dei cinque PIIGS (Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia, Spagna), le economie più problematiche dell’area euro; l’Italia incontrerà l’Irlanda allenata da Trapattoni; la Spagna ci ha eliminati agli ultimi Europei (che ha poi vinto); la Croazia ci fece penare ai mondiali del 2002. Il liveblogging si chiude qui, con un sapor dolceamaro in bocca.

18.55 – L’ultimo girone è completato dall’Inghilterra, con Ucraina, Svezia e Francia. Su Twitter un giornalista inglese la prende subito con ottimismo: “Giocheremo a Donetsk, a Kiev e ancora a Donetsk. Per le distanze di viaggio è il risultato peggiore, dalla base a Cracovia.”

18.54 – L’Italia è stata sorteggiata da Marco Van Basten nel girone C, con Spagna, Irlanda e Croazia. La nostra analisi: poteva andare peggio, ma comunque è un girone tosto.

18.51 – Il gruppo B è completato dalla Germania, che finisce con Olanda, Danimarca e Portogallo.

18.50 – E ora le squadre di fascia 2, quella che ci interessa. Van Basten estrae l’ambito posto nel gruppo A: c’è finita la Russia, peccato.

18.48 – Portogallo con Olanda e Danimarca nel gruppo B, Croazia con Spagna e Irlanda nel gruppo C, Svezia con Ucraina e Francia nel gruppo D. Continua il tifo della redazione (contraria a ogni scaramanzia) per il girone A.

18.47 – Si passa alle squadre di fascia 3: Grecia con Polonia e Repubblica Ceca nel gruppo A (che diventa subito il nostro preferito, in chiave calcistico-patriottica).

18.44 – Irlanda (fascia 4) nel gruppo C con la Spagna, la Francia (altra squadra di fascia 4, dato che è 12esima nel ranking UEFA) nel gruppo D con l’Ucraina. La Francia non è finita né con l’Olanda né con la Spagna: il “girone della morte”, come si dice in questi casi, sarà un po’ meno mortale.

18.43 – Danimarca (fascia 4) nel gruppo B con l’Olanda.

18.42 – Zinedine Zidane ha sorteggiato la prima squadra di fascia 4, che giocherà nel girone A (testa di serie la Polonia in quanto nazione ospitante): la Repubblica Ceca.

18.39 – Marco van Basten ha sorteggiato quale nazionale sarà la testa di serie del girone B: è uscita l’Olanda. La Spagna sarà la testa di serie del gruppo C.

18.36 – Parla lo svizzero Gianni Infantino, vicepresidente UEFA, che tiene un breve ricordo di Gary Speed, l’ex allenatore del Galles che si è suicidato il 27 novembre scorso.

18.33 – Ora un’altra clip, questa volta con una breve presentazione per ciascuna delle 16 squadre che parteciperanno alla fase finale. Gol, sciarpate, esultanze, e almeno stavolta la musica è un po’ più mossa.

18.31 – Dopo uno di quegli svenevoli filmati con la musica d’archi e i ralenti, per fortuna breve, arriva sul palco Michel Platini, presidente della UEFA.

18.29 – Ora entra in scena anche “una leggenda ucraina”, il saltatore con l’asta Serhij Bubka, 48 anni, che, non saremo i primi a notarlo, presenta una somiglianza impressionante con l’attuale allenatore dell’Irlanda Giovanni Trapattoni.

18.22 – A Marco Van Basten, uno dei due presentatori ha fatto una domanda su “uno dei gol più belli della competizione”: quello contro l’URSS nella finale dell’edizione del 1988.

18.17 – Alla cerimonia partecipano calciatori che sono stati protagonisti delle passate edizioni degli Europei: Viktor Ponedelnik (URSS, 1960), Gianni Rivera (Italia, 1968), Paul Breitner (Germania, 1972), Antonin Panenka (Cecoslovacchia, 1976), Horst Hrubesch (Germania, 1980), Alain Giresse (Francia, 1984), Marco van Basten (Olanda, 1988), Peter Schmeichel (Danimarca, 1992), Oliver Bierhoff (Germania, 1996), Zinedine Zidane (Francia, 2000) e Antonios Nikopolidis (Grecia, 2004), Joan Capdevila (Spagna, 2008).

18.11 – Il capocannoniere delle qualificazioni, chi lo avrebbe mai detto, è l’olandese Klaas-Jan Huntelaar, che ha segnato 12 reti. Huntelaar ha giocato in Italia, al Milan, nella stagione 2009/2010, e oggi gioca allo Schalke 04.

18.08 – Anche la Spagna non scherza: l’unica altra squadra che ha vinto tutte le partite del girone (che però erano otto) con una media di 3,25 gol a partita.

18.04 – Statistiche alla mano, la Germania è stata la squadra più forte delle scorse qualificazioni: si è qualificata per prima, dopo la vittoria per 6-2 contro l’Austria il 2 settembre 2011 e ha vinto 10 partite su 10 con una media di 3,4 gol a partita.

18.00 – La cerimonia si è aperta con uno spettacolo di danza. Marco Mazzocchi ha appena detto un criptico: “Ecco i balletti ucraini, tipici di questa parte del mondo.”

17.55 – Tra pochi minuti inizierà il sorteggio della composizione dei gironi.

— — —

Oggi a Kiev alle 19 (le 18 in Italia) ci sarà il sorteggio per la composizione dei gironi degli Europei di calcio del 2012, che si terranno in Polonia e Ucraina dall’8 giugno al primo luglio del prossimo anno. Il sorteggio avverrà al Palazzo Nazionale delle Arti (o Palazzo “Ucraina”) di Kiev, e potrà essere seguito sul sito ufficiale degli Europei. Alla cerimonia parteciperanno i dirigenti delle federazioni calcistiche nazionali e della UEFA, il massimo organo del calcio europeo che organizza la manifestazione.

Le 16 squadre che hanno superato le qualificazioni sono divise in quattro fasce da quattro, sulla base del ranking UEFA (la classifica delle nazionali che tiene conto dei risultati nelle competizioni europee). Polonia e Ucraina, in quanto nazioni ospitanti, hanno già avuto assegnati i primi posti, rispettivamente del girone A e del girone D. Il sorteggio inizierà scegliendo quale tra le altre due squadre di fascia 1, Spagna o Olanda, andrà al primo posto del girone B e quale del girone C, poi verranno assegnate ai quattro gironi le squadre della fascia 4, poi della 3 e infine della 2, quella dell’Italia.

Prima fascia: Polonia (girone A), Spagna, Olanda, Ucraina (girone D)
Seconda fascia: ITALIA, Inghilterra, Germania, Russia
Terza fascia: Portogallo, Svezia, Croazia, Grecia
Quarta fascia: Francia, Irlanda, Danimarca, Repubblica Ceca

L’Italia, che occupa la posizione numero 4 del ranking UEFA (dietro la Germania, ma davanti all’Inghilterra) rischia, nella peggiore delle ipotesi, un girone con Spagna, Portogallo e Francia (che sta attraversando un periodo difficile e nel ranking UEFA è solo 12esima). Non potrà affrontare nel girone le squadre della sua fascia, ed è già una buona notizia, visto che sono l’Inghilterra e la Germania. Al sorteggio potrebbe anche andarci benissimo, ad esempio finendo in girone con Polonia, Grecia e Repubblica Ceca.

Tutti gli articoli del Post sugli europei di calcio del 2012

Il Palazzo delle Arti di Kiev.
foto: FRANCK FIFE/AFP/Getty Images