• Cultura
  • domenica 25 settembre 2011

Il sessismo delle serie tv vintage

In attesa della quinta stagione di Mad Men, due nuove serie tv americane ne condividono il contesto storico e la subalterna condizione femminile

Si è appena conclusa la prima estate senza Mad Men (la serie riprenderà nel 2012) e c’è già chi si affretta a colmare quel vuoto: negli Stati Uniti iniziano questa settimana due serie televisive ambientate nello stesso periodo, gli anni Sessanta. Sono The Playboy Club, ambientato nel primo locale di Playboy aperto a Chicago, tra mafia e conigliette, e Pan Am, che parla dei dipendenti della storica compagnia aerea durante il suo boom economico. Avevamo parlato di entrambi nel listone delle serie in programma per questa nuova stagione televisiva.

Che il contesto storico in cui si muovono i personaggi di Mad Men avesse un’attrattiva commerciale era risaputo: proprio quest’anno Banana Republic, un noto marchio di abbigliamento, ha creato una linea completamente ispirata a quegli anni e alla serie televisiva, da cui prende il nome. Ciò che incuriosisce non è tanto la passione del pubblico per lo stile e l’eleganza dei personaggi, la ricchezza ostentata, il vizio sregolato per sigarette e alcol, ma l’attenzione riservata al ruolo femminile, di netta inferiorità, in un mondo che dista da noi solo pochi decenni.

I due nuovi show sembrano confermare come uno dei punti cardine del racconto la subalterna condizione femminile, più ancora di quella razziale: tra conigliette da una parte e hostess dall’altra, può essere salutare assistere a una rappresentazione realistica dell’inizio di battaglie oggi non ancora del tutto vinte. Come racconta un articolo di Salon:

Ciò che è tanto deprimente quanto nostalgico, in questi show, non è tanto notare quanto fosse virulenta la piaga del sessismo, per quanto sia indubbiamente fastidioso, ma accorgerci che non siamo riusciti a sfruttare a pieno lo slancio nascente su cui indugiano questi show. Alcuni di questi fallimenti, come l’incapacità di far passare l’Equal Rights Amendment, sono una testimonianza della persistenza del sessismo nella società americana. E altri sono il risultato di una lotta contro i fantasmi. Donne e uomini dovrebbero essere rappresentati in modo uguale in tutti i settori? Dobbiamo davvero dire alle donne che è sbagliato togliere tempo alla forza lavoro per crescere i figli? Serie tv come Mad Men, The Hour, The Playboy Club e Pan Am ci colpiscono e ci affascinano non perché vogliamo tornare a “quando si stava peggio”, ma perché vorremmo aver creato un percorso più chiaro verso un futuro migliore.

foto: AP

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.