Smithville, a circa 20 chilometri da Bastrop, in Texas, 5 settembre 2011. (AP Photo/Erich Schlegel)
  • Mondo
  • martedì 6 Settembre 2011

Le foto degli incendi in Texas

Sono più di 60, causati dalla forte siccità e dai venti intensi generati dalla tempesta tropicale Lee: due persone sono morte

Smithville, a circa 20 chilometri da Bastrop, in Texas, 5 settembre 2011. (AP Photo/Erich Schlegel)

La tempesta tropicale Lee, che nel weekend ha causato una serie di forti piogge e inondazioni in alcune zone degli Stati Uniti, non ha reso alcun beneficio al Texas, colpito da un periodo di forte siccità. La tempesta ha infatti portato scarse piogge ma ha invece provocato venti molto intensi che hanno rafforzato i numerosi incendi che erano già scoppiati nello stato. Il vento ha esteso un incendio nella contea di Bastrop, a est della capitale Austin, che da domenica scorsa ha bruciato più di 10.000 ettari di terreno e quasi 500 abitazioni. Più di 5.000 persone sono state evacuate in fretta e furia: molte hanno portato con sé soltanto gli abiti che avevano addosso e qualche foto di famiglia. Una ragazza di vent’anni e la sua bambina sono morte nell’incendio della loro casa domenica.

Il governatore del Texas Rick Perry, candidato alle primarie repubblicane per la presidenza degli Stati Uniti, ha interrotto il suo viaggio di campagna elettorale in South Carolina per recarsi a Bastrop, dove oltre 250 vigili del fuoco sono al lavoro per cercare di contenere l’incendio. I pompieri però scarseggiano e molti volontari stanno arrivando dai paesi vicini per cercare di spegnere gli oltre 60 incendi che sono divampati negli ultimi giorni in Texas.

Le foto della Louisiana sott’acqua dopo il passaggio della tempesta tropicale