• Mondo
  • lunedì 5 Settembre 2011

Robert Mugabe è malato?

Al presidente dello Zimbabwe nel 2008 è stato diagnosticato un grave cancro alla prostata, si legge su un cablo diffuso da Wikileaks

Il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, avrebbe un cancro alla prostata che si sarebbe poi diffuso anche in altri organi, e per questo motivo i suoi medici nel 2008 gli avrebbero consigliato di dimettersi. La notizia viene da uno dei documenti diplomatici americani pubblicati da Wikileaks: il cablogramma è datato giugno 2008 ed è scritto da un ex ambasciatore americano in Zimbabwe, che cita come fonte il governatore della banca centrale dello Zimbabwe. È proprio lui a dire all’ambasciatore americano che le metastasi avrebbero ucciso Mugabe nell’arco di tre o cinque anni.

Robert Mugabe ha 87 anni ed è il dittatore dello Zimbabwe dal 1987, criticato duramente dalla comunità internazionale e accusato di crimini contro l’umanità per le modalità con cui amministra il paese: persecuzione degli avversari politici, violenze sistematiche e, tra le altre cose, appropriazione degli aiuti internazionali per scopi personali. Il suo governo ha portato all’esclusione dello Zimbabwe dal Commonwealth, e sia gli Stati Uniti che l’Unione Europea hanno negato a Mugabe l’accesso ai propri territori. Le ultime elezioni presidenziali si sono tenute nel 2008: la comunità internazionale le ha considerate una farsa e grazie all’insistenza dell’Unione Africana Mugabe è arrivato al compromesso di un governo di unità nazionale, nominando premier il suo avversario Morgan Tsvangirai (sostenuto dall’Unione Africana e dagli Stati Uniti).

Negli anni sono circolate diverse voci sulla salute di Mugabe, tutte ufficialmente smentite. Intervistato da Reuters lo scorso settembre, Mugabe ha detto di non avere alcun cancro. Le prossime elezioni in Zimbabwe dovevano tenersi nel 2013 ma sabato il governo ha annunciato che si voterà l’anno prossimo, a causa dei cattivi rapporti nella coalizione che comprende sia il partito di Mugabe che quello di Tsvangirai. Diversi analisti, scrive Reuters, sostengono che Mugabe voglia in realtà le elezioni anticipate perché teme di non essere in grado di sopportare gli sforzi di un’eventuale campagna elettorale tra due anni, quando avrà 89 anni.

Wikileaks ha danneggiato la democrazia in Zimbabwe?