Il presidente di Finmeccanica è indagato

L'inchiesta della procura di Roma sui fondi neri ora riguarda anche Pier Francesco Guarguaglini, sotto indagine per frode fiscale e false fatturazioni

L’inchiesta su Finmeccanica, particolarmente intricata e in corso da mesi, avrebbe rotto “l’ultimo diaframma”, scrive oggi Carlo Bonini su Repubblica. Il suo presidente, Pier Francesco Guarguaglini, sarebbe indagato dalla procura di Roma.

Pier Francesco Guarguaglini è indagato per frode fiscale e false fatturazioni. Dopo un anno di lavoro istruttorio, cade l’ultimo diaframma e l’inchiesta della Procura di Roma sui fondi neri di Finmeccanica travolge con un’ipotesi di reato di una qualche gravità (reclusione fino a 9 anni) il suo presidente, il manager che ha sin qui posato da sopravvissuto alla tempesta giudiziaria che ha investito la holding e che, non più tardi del 4 aprile scorso, il ministro dell’Economia Giulio Tremonti ha confermato al vertice 1 del colosso degli armamenti.

Il pm Paolo Ielo e il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo accusano Guarguaglini di aver creato o comunque autorizzato fondi extracontabili attraverso una almeno delle società controllate dal Gruppo (la “Selex”), disponendone l’uso per il pagamento di “provvigioni nere” di cui non doveva restare traccia, e ne hanno dunque iscritto il nome al registro degli indagati insieme a quelli di Lorenzo Borgogni, capo delle relazioni esterne della holding, Lorenzo Cola, per anni “facilitatore” del Gruppo (e oggi agli arresti domiciliari), Marco Iannilli e Tommaso Di Lernia, gli “imprenditori” (diciamo così) utilizzati per creare e distribuire le provviste nere della “Selex”, società di cui è amministratore delegato Marina Grossi, moglie di Guarguaglini.

L’iscrizione del presidente di Finmeccanica risale ai primi mesi di quest’anno, ma soltanto ieri se ne è avuta l’evidenza, con la notifica agli indagati della proroga di indagine concessa alla Procura dal gip di Roma. Risale cioè ai giorni in cui Lorenzo Cola, l’uomo da cui, in modo grottesco, Guarguaglini prova a prendere le distanze dopo l’arresto (8 luglio 2010), decide tirarsi dietro l’ex padrino.

(continua a leggere sul sito di Repubblica)

Tutti gli articoli del Post su Finmeccanica

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.