• rassegna
  • Questo articolo ha più di undici anni

Nel weekend la manifestazione di Siena “Se non ora quando?”

Domenica la riunione pubblica che segue la "manifestazione delle donne" di Roma di febbraio

Sono oltre 1.200 i partecipanti attesi all’incontro nazionale «Se non ora quando» in programma a siena sabato e domenica. Dopo aver rinunciato alla prima sede del Santa Maria della Scala per l’alto numero di adesioni, l’evento si terrà al Prato di Sant’agostino.
«Con l’aiuto prezioso del sindaco – spiegano le organizzatrici – abbiamo individuato una piazza, a 150 metri dal Duomo dove c’è l’ombra e potremo sistemare 1200 sedie, che dovrebbero essere sufficienti a far stare sedute quasi tutte».
Le donne e gli uomini che arriveranno a Siena rappresenteranno gli oltre 120 comitati locali scaturiti dalla mobilitazione nazionale del 13 febbraio per parlare del futuro dell’Italia e del ruolo che le donne avranno. Il programma prevede gli interventi, tra le altre, di Linda Laura Sabbadini, direttrice centrale dell’Istat, dell’economista Tindara addabbo sulla valutazione delle politiche pubbliche e sociali di genere, e un dibattito aperto: uomini e donne che si sono riconosciuti nella mobilitazione trasversale e apartitica del 13 febbraio potranno prendere la parola per scrivere, insieme, l’agenda delle richieste femminili per l’italia di domani.

(continua a leggere sul sito dell’Unità)