Helene vista da vicino

Le affascinanti foto della luna di Saturno scattate dalla sonda Cassini a 1,4 miliardi di chilometri da noi

foto: NASA

La sonda Cassini della NASA ha da poco portato a termine il suo secondo passaggio ravvicinato nei pressi di Helene, una delle 62 lune note di Saturno. Nel momento di massima vicinanza al satellite naturale del pianeta, Cassini ha sorvolato Helene a una distanza di 6.968 chilometri. Nel corso del proprio passaggio, la sonda ha fotografato la faccia della luna rivolta verso Saturno e illuminata dalla luce del Sole, operazione che non era stata possibile durante lo scorso incontro ravvicinato, quando il satellite naturale era solamente illuminato dalla luce riflessa del pianeta.

Le nuove immagini consentiranno agli esperti della NASA di creare una mappa di Helene e di studiarne la conformazione, le proprietà e i violenti impatti che ha subito nel corso del tempo a causa di altri corpi celesti che si muovono nella sua orbita.

Cassini fu lanciata nell’ottobre del 1997, insieme al lander Huygens, e ha raggiunto l’orbita di Saturno nel 2004, dopo un viaggio di centinaia di milioni di chilometri verso il pianeta, che dista ora dalla Terra oltre 1,4 miliardi di chilometri. La sonda porta il nome dell’astronomo italiano Gian Domenico Cassini, che verso la fine del 1600 fu tra i più importanti studiosi di Saturno e dei suoi anelli.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.