• Italia
  • venerdì 10 giugno 2011

La nuova Giunta di Milano

Chi sono gli assessori del nuovo sindaco Pisapia, appena presentati

Oggi alle 16 il neo sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha presentato la sua Giunta dalla Sala Alessi di Palazzo Marino. Basilio Rizzo sarà presidente del Consiglio Comunale. La prima riunione di Giunta si terrà mercoledì prossimo, mentre il nuovo Consiglio Comunale è convocato per il 20 giugno. Questi i nomi e le deleghe: la Giunta, come era stato promesso, è composta da sei donne e sei uomini.

Maria Grazia Guida – Vicesindaco, delega all’Educazione, Rapporti con il consiglio e Attuazione del programma
56 anni, direttrice della Casa della Carità e presidente dell’Associazione CeAS (Centro Ambrosiano di Solidarietà) dal 2004. Ha iniziato a lavorare come assistente sociale al servizio di famiglie, minori e donne. Dal 1989 al 2000 ha lavorato per l’amministrazione di Milano, prima come responsabile dei progetti per i minori e i giovani, poi dei servizi per gli anziani. Si è candidata nelle liste del PD.

Stefano Boeri – Expo, Cultura, Moda e Design
Ha 55 anni, fa l’architetto ed è stato il candidato del PD alle primarie per il sindaco di Milano. Ha fatto parte della consulta degli architetti dell’Expo 2015, insegna al Politecnico di Milano e dirige un seminario alla GSD di Harvard. Dal 2007 dirige la rivista Abitare.

Pierfrancesco Majorino – Politiche sociali e i Servizi per la salute
Ha 38 anni, è consigliere comunale a Milano dal 2006 e dal 2008 è stato capogruppo del Partito Democratico in Comune.

Pierfrancesco Maran – Mobilità e Ambiente
Ha 31 anni, a 19 anni è stato eletto per la prima volta consigliere di zona, nel 2006 si candida al Consiglio Comunale dove viene eletto con 1.480 preferenze. Alle ultime Comunali è stato il più votato del PD dopo Boeri.

Lucia Castellano – Casa, Demanio e Lavori pubblici
È nata a Napoli nel 1964. È laureata in giurisprudenza e lavora per le carceri dal 1991. Dal 2002 è apprezzata direttrice del Carcere di Bollate. Insieme a Donatella Stasio ha scritto il libro Diritti e castighi. Storie di umanità cancellata in carcere.

Bruno Tabacci – Bilancio
Ha 65 anni, è laureato in Economia e Commercio, è stato Consigliere regionale della Lombardia con la DC. È stato eletto in Parlamento nella Casa delle Libertà, poi è passato all’UDC e dal 2009 fa parte di Alleanza per l’Italia.

Daniela Benelli – Area metropolitana, Decentramento e Servizi civici
Laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Milano, è entrata in politica 37 anni fa militando nel PCI. Negli anni Ottanta è stata consigliere regionale in Lombardia ed è stata per due volte assessore alla Cultura della Provincia di Milano. Si è candidata con Sinistra e Libertà.

Franco D’Alfonso – Commercio, Attività produttive e Turismo
È socialista ed è il segretario della lista civica Milano per Pisapia.

Cristina Tajani – Politiche per il lavoro, Sviluppo economico e Università
Ha 32 anni, è nata in Puglia e vive a Milano dal 1997 quando si è trasferita per frequentare l’Università Bocconi. Si è laureata in Economia e lavora come sociologa per la CGIL di Milano. Si è candidata con Sinistra e Libertà.

Lucia De Cesaris – Urbanistica
Ha 52 anni, è avvocato e insegna Diritto Ambientale all’Università degli Studi dell’Insubria. È un’esperta di materie ambientali e di sicurezza sul lavoro ed è presidente del collegio dei Garanti del Comune.

Chiara Bisconti – Benessere, Qualità della vita e Sport
È stata direttore del personale di San Pellegrino. Così la raccontava Repubblica qualche anno fa (in un articolo di Cinzia Sasso, peraltro compagna di Pisapia).

Marco Granelli – Sicurezza e coesione sociale, protezione civile e volontariato
Già presidente di CSVnet (Coordinamento nazionale dei centri di Servizio per il Volontariato) e Consigliere comunale per il Partito Democratico, è dipendente di Caritas Ambrosiana, ora in aspettativa a zero ore per cariche istituzionali, dove ha lavorato per molti anni occupandosi di politiche sociali. Dal 1999 al 2004 è stato presidente del settore sociale dell’Unione di Milano di Confcooperative e dal 2000 al 2005 componente del Consiglio di Presidenza di Federsolidarietà Lombardia.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.