• Mondo
  • domenica 24 Aprile 2011

Continuano le proteste in Yemen

Migliaia di persone tornano per le strade di Sana'a chiedendo le dimissioni immediate del presidente Saleh

Il presidente Saleh aveva accettato di lasciare il potere in cambio della completa immunità

Migliaia di persone sono tornate oggi a protestare per le strade di Sana’a, in Yemen. I manifestanti non si accontentano dell’annuncio di ieri del governo, secondo il quale il presidente Ali Abdullah Saleh avrebbe accettato di dimettersi entro un mese in cambio della completa immunità, e chiedono le sue dimissioni immediate.

Ieri Tariq Shami, un assistente del presidente, aveva detto ad Al Jazeera che il presidente Saleh aveva accettato l’offerta ricevuta dal Consiglio per la cooperazione nel Golfo Persico, un organismo formato dai ministri degli Esteri dei governi della regione, e quindi un percorso che lo porterebbe che a lasciare il potere entro trenta giorni. I manifestanti temono che il periodo di tempo accordato sia troppo lungo e consenta a Saleh di cambiare idea.