• Mondo
  • domenica 10 Aprile 2011

I negoziatori dell’Unione Africana arrivano in Libia

Una delegazione guidata dal presidente sudafricano Zuma incontrerà Gheddafi e i ribelli

Una delegazione dell’Unione Africana è arrivata questo pomeriggio in Libia per tentare di negoziare un cessate il fuoco tra i ribelli e le truppe fedeli a Muammar Gheddafi. Alla guida della delegazione c’è Jacob Zuma, il presidente del Sudafrica. Insieme a lui sono arrivati a Tripoli altri quattro politici: Mohamed Ould Abdel Aziz, presidente della Mauritania; Amadou Toumani Toure, presidente del Mali; Denis Sassou Nguesso, presidente del Congo-Brazzaville; Henry Oryem Okello, ministro degli Esteri dell’Uganda.

La delegazione è arrivata a Tripoli, dove terrà dei colloqui con Gheddafi e i membri del regime. Poi si sposterà a Bengasi, per fare la stessa cosa con i rappresentanti dei ribelli. La delegazione dell’Unione Africana ha avuto dalla NATO il permesso di entrare in Libia e incontrarsi con Gheddafi a Tripoli. Anche l’Unione Europea avrebbe dato il suo via libera. In questo momento, però, né i ribelli né il regime sembrano avere intenzione di scendere a compromessi e accettare un cessate il fuoco. Ad Ajdabiya si continua a combattere anche oggi, e i ribelli sono ancora in difficoltà.

foto: STEPHANE DE SAKUTIN/AFP/Getty Images