• Italia
  • martedì 22 febbraio 2011

I migliori amici di Berlusconi

berlusconi

Silvio Berlusconi è solito vantarsi dei suoi rapporti di amicizia con i leader internazionali, ostentati e rivendicati. Lo scorso 23 dicembre, durante la consueta conferenza stampa di fine anno, il presidente del Consiglio ha detto però una frase che, riletta adesso, suona stranamente profetica. Rispondendo a una domanda sui rapporti dell’Italia con i paesi del Medio Oriente e del Nord Africa, Berlusconi ha detto così.

«Io sono legato da un’amicizia vera con tutti i leader di questi paesi, col presidente Mubarak e la sua famiglia, col presidente Bouteflika, mio coetaneo, con il leader della Libia e con Ben Ali, presidente della Tunisia»

Berlusconi cita quattro storici dittatori nordafricani. Meno di due mesi dopo quella frase due di questi, Mubarak e Ben Ali, sono stati costretti a dimettersi. Gli altri due sono oggetto in queste ore di forti contestazioni e proteste.

foto: Giorgio Cosulich/Getty Images

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.