• Mondo
  • venerdì 17 Dicembre 2010

I parlamentari ucraini si picchiano ancora

Il video dell'ennesimo scontro in parlamento, in cui sono stati feriti cinque membri dell'opposizione

La rissa è partita in seguito all'apertura dell'inchiesta sull'ex premier Julia Timoshenko

Ennesimo scontro violento nel parlamento ucraino tra parlamentari del governo e dell’opposizione, che protestavano contro l’apertura dell’inchiesta sul presunto abuso d’ufficio aggravato della leader d’opposizione ed ex premier Julia Timoshenko. In cinque sono finiti in ospedale.

Il parlamento ucraino non è nuovo a scontri del genere. Il 27 aprile scorso i parlamentari ucraini hanno probabilmente toccato l’apice durante il dibattito sul prolungamento della concessione di una base navale alla Russia, sfociata in un vero e proprio combattimento in cui sono stati lanciati uova e fumogeni.

Ieri i membri del partito di Tymoshenko hanno bloccato fisicamente i lavori del parlamento, mostrando cartelli con la scritta “Stop alla repressione politica”. I parlamentari del partito del presidente, il filorusso Viktor Yanukovych, hanno poi fatto irruzione in aula e, dopo uno scontro a pugni e sedie, sono riusciti a cacciare i membri dell’opposizione.

Foto: SERGEY SVETLITSKY/AFP/Getty Images