• Mondo
  • lunedì 22 Novembre 2010

La lite presidenziale tra Sarkozy e Basescu

Il presidente francese allontana il collega rumeno, e per Berlusconi uno dei due è un matto

Da un paio di giorni i quotidiani francesi e quelli rumeni si interrogano sull’acceso scambio di battute tra Nicolas Sarkozy e il presidente della Romania Traian Basescu avvenuto a margine della foto di gruppo del vertice della NATO tenutosi nel fine settimana a Lisbona. Scattata la fotografia di rito, Basescu si è avvicinato a Sarkozy, che ha però allontanato il presidente rumeno rifiutandosi di ascoltarlo. La scena è stata ripresa dalle telecamere, ma i due interessati non hanno voluto dare alcuna spiegazione su quanto accaduto.

Dopo esser stato liquidato malamente da Sarkozy, Basescu è tornato sui propri passi ed è andato a parlare con Silvio Berlusconi, che ha portato un dito alla tempia per fare il gesto che indica la follia. E qui ci sono due scuole di pensiero: secondo alcuni Berlusconi avrebbe fatto il gesto riferendosi a Sarkozy, che aveva allontanato malamente Basescu, mentre secondo altri il “sei matto” sarebbe stato indirizzato proprio al presidente rumeno.
https://www.youtube.com/watch?v=-Jw7G9clLKY
Thierry Arnaud, l’inviato dell’emittente francese BFM a Lisbona, ha provato a scoprire qualche dettaglio in più, come racconta Le Post riprendendo una sua breve dichiarazione:

«Da parte degli ambienti vicini a Nicolas Sarkozy non c’è stata alcuna reazione ufficiale. Ci limitiamo a segnalare che queste vicende accadono spesso nel corso dei grandi vertici internazionali e non è detto abbiano qualche significato particolare.»

Nel corso di una conferenza stampa, Sarkozy si è comunque riferito a Basescu parlando di un «uomo dalle grandi qualità». I due presidenti avevano già affrontato alcune tensioni nel corso dell’estate, quando Sarkozy aveva disposto lo sgombero di trecento campi rom illegali.