• Mondo
  • lunedì 8 Novembre 2010

Contro il nucleare, di nuovo, in Germania

Migliaia di persone hanno bloccato il passaggio di un treno carico di scorie nucleari

A settembre la Germania ha annunciato l'estensione del funzionamento dei suoi reattori per altri 12 anni

Negli ultimi giorni in Germania ci sono state proteste molto intense contro l’energia nucleare, culminate ieri con il blocco del passaggio di un treno proveniente dalla Francia e carico di scorie nucleari dirette a Gorleben, 209 km a nordovest di Berlino.

A settembre la Germania aveva annunciato l’estensione del funzionamento dei reattori nucleari presenti nel paese per altri dodici anni a partire dal 2012, data in cui era stata prevista la loro progressiva dismissione. La decisione aveva innescato le proteste di gran parte della popolazione e una improvvisa impennata nei sondaggi dei Verdi, che avevano puntato su una campagna di ferma opposizione al nucleare e promozione delle energie rinnovabili.

Ieri migliaia di attivisti si sono scontrati con la polizia nei pressi della linea ferroviaria che attraversa la città di Herlingen, da dove sarebbe dovuto passare il treno. Il convoglio era partito dalla Francia venerdì scorso ed era diretto verso nord. Secondo il programma, ieri sera si sarebbe dovuto fermare a Dannenberg dove il carico sarebbe poi stato trasferito su dei camion e portato in un deposito a Gorleben.

La polizia ha cercato di fermare la folla spruzzando bombolette di spray irritanti, lanciando gas lacrimogeni e in alcuni casi colpendo i manifestanti con i manganelli. Alcune persone sono rimaste ferite, alcune altre sono state arrestate. Una macchina della polizia è stata incendiata. Le autorità parlano di un totale di tremila manifestanti, gli organizzatori di cinquemila. Secondo quanto riporta CNN, ieri sera almeno millecinquecento persone sarebbero rimaste a presidiare il deposito di Gorleben e circa duemila sarebbero rimaste a protestare lungo la linea ferroviaria di Herlingen. Soltanto stamani la polizia è riuscita a disperdere i manifestanti e liberare i binari. Secondo gli ultimi aggiornamenti il treno sarebbe arrivato a destinazione alla stazione di Dannenberg alle 9.25.

Sabato una protesta contro il nucleare organizzata nella città di Dannenberg aveva attirato migliaia di manifestanti. Secondo Greenpeace, il carico di scorie radioattive (123 tonnellate) è il più pericoloso che sia mai stato trasportato in Germania.
https://www.youtube.com/watch?v=1c_5qnCVRYs
https://www.youtube.com/watch?v=6-u1oUebxJY
https://www.youtube.com/watch?v=QsrNyzW5New