• Italia
  • lunedì 8 Novembre 2010

Generazione Leopolda

Sul Corriere Fiorentino l'attento consuntivo del weekend fiorentino con la erre

Ieri pomeriggio è terminato il weekend fiorentino (“Prossima Fermata Italia“) organizzato da Matteo Renzi e Pippo Civati e confidenzialmente noto con una parola che comincia con la erre. David Allegranti e Alessandra Bravi – che lo avevano seguito attentamente – hanno scritto un esteso riassunto e bilancio sull’edizione fiorentina del Corriere della Sera.

Si è conclusa alla Stazione Leopolda di Firenze, con tutto il pubblico in piedi, la convention dei rottamatori che conta, alla fine dei tre giorni, 6.800 iscritti. Dopo gli interventi dei promotori dell’iniziativa, Matteo Renzi e Pippo Civati, il pubblico si è alzato in piedi e si è avvicinato al palco per abbracciare i due. Sul palco sono saliti anche Debora Serracchiani e Ivan Scalfarotto. Mentre in sala risuonavano le note di «Don’t stop music», sullo schermo scorrevano tutte le parole che sono state discusse negli interventi che si sono succeduti nella tre giorni. Tra queste, trasparenza, legalità, fiducia, libertà, speranza.
«Non chiediamo posti, ma senza chiederli, ce li prenderemo da soli: ci mettiamo in gioco perchè abbiamo sogni concreti da condividere». Lo ha detto Matteo Renzi chiudendo la tre giorni di «Prossima Fermata Italia» da Firenze, dove c’è «un laboratorio della curiosità, opponiamo il coraggio alla paura». A me, ha aggiunto, «non conveniva aprire questo dibattito. No, non mi conveniva: in un mondo in cui tutti si azzoppano prima o poi mi chiamavano a fare qualcosa». Ma Renzi è sempre più convinto che non «funzioni così: il nostro tempo o ce lo prendiamo o non lo avremo». A proposito del passato, del «solco» di cui parla Bersani e per il quale chiede rispetto, Renzi ricorda che «noi non siamo nati sotto un cavolo, io sono stato cooptato come presidente della Provincia». «Ma il solco – ha aggiunto tra gli applausi – può diventare fossa: al passato dobbiamo dire grazie al futuro dobbiamo dire sì. Il futuro lo pretendiamo».

(continua a leggere sul sito del Corriere Fiorentino)

Puntate precedenti: Gli articoli del Post su “Prossima Fermata Italia”