• Sport
  • domenica 11 Luglio 2010

Due squadre per una coppa

Olanda e Spagna si affrontano per la finale dei mondiali, la squadra spagnola è favorita, ma potrebbero esserci sorprese

Ci siamo. Dopo essere sopravvissuti a un mese di partite, alla cocente (e meritata) sconfitta dell’Italia, all’incessante ronzio delle vuvuzela e agli spettacoli a bordo campo di Maradona, siamo infine giunti alla finale dei mondiali di calcio in Sudafrica. Tra poche ore Olanda e Spagna si confronteranno sul campo del Soccer City di Johannesburg per conquistare la coppa del mondo.

La nazionale spagnola disputa per la prima volta una finale dei mondiali di calcio, l’Olanda non gioca invece una finale dal mondiale del 1978, quando perse l’ultima sfida con l’Argentina. Gli argentini erano i padroni di casa e gli organizzatori del mondiale e, nonostante gli sforzi della squadra olandese, vinsero la coppa del mondo per 3 a 1 dopo i tempi supplementari. Quattro anni prima, nel 1974, all’Olanda non andò ugualmente bene: arrivò in finale, ma perse contro la Germania Ovest. Nel 2006, invece, l’avventura ai mondiali dell’Olanda si concluse agli ottavi, come per la Spagna battuta dalla Francia dopo una partita combattuta.

Per la sua prima finale ai mondiali la Spagna potrebbe essere favorita. Nel corso delle precedenti partite la squadra ha dimostrato di saper ottenere un notevole possesso palla, ma in compenso non è sempre riuscita a portare con facilità la palla in rete e basta considerare le ultime tre partite per rendersene conto. In tutti e tre i casi la Spagna ha vinto senza spostarsi dallo uno a zero.

La partita di questa sera potrebbe dunque andare avanti a lungo senza gol, con l’Olanda alla ricerca di una buona occasione per rubare palla alla Spagna, incapace di concretizzare le occasioni. Se l’Olanda dovesse andare in vantaggio per prima, la squadra spagnola potrebbe faticare molto nella rimonta, vista la sua scarsa capacità di imporre un ritmo veloce alle partite: finora gli spagnoli hanno dimostrato di preferire i passaggi orizzontali alla profondità, nonché di avere la pericolosa tendenza a voler entrare in porta col pallone. Nel caso di un primo gol da parte degli spagnoli la partita potrebbe invece chiudersi, riducendo le possibilità di riscatto per gli olandesi.

Anche secondo i bookmaker la partita potrebbe risolversi con un uno a zero a favore della Spagna. Analisi condivisa anche dall’immancabile polpo Paul, che ha pronosticato la vittoria della squadra spagnola prima di andarsene in vacanza e dar riposo ai propri tentacoli.

L’esito della partita non è comunque scontato, così come non lo sono le formazioni. La squadra spagnola farà probabilmente a meno di Fernando Torres, almeno nelle fasi iniziali di gioco, optando per David Villa come prima punta e sui laterali Pedro e Iniesta. Sulla panchina dell’Olanda rimarrà probabilmente Van der Vaart, mentre saranno in campo Kuyt, Robben, Sneijder e Van Persie. Robben dovrà confrontarsi con Capdevila, giocatore poco quotato, e potrebbe dunque avere ampi margini per tentare la strada verso il gol e la coppa del mondo.