• Sport
  • giovedì 10 Giugno 2010

Il biglietto da visita della Spagna

I campioni d'Europa si presentano con un gol meraviglioso segnato contro la Polonia in amichevole

Ieri, durante una conferenza stampa della nazionale britannica, un giornalista ha mostrato a Joe Cole un video con l’incredibile rete segnata in amichevole dalla Spagna contro la Polonia. Cole ha ammesso che l’Inghilterra non è in grado di esprimere un calcio scintillante come quello degli spagnoli, ma che comunque con la guida di Fabio Capello la sua squadra è in grado di vincere il mondiale: come l’Inter di Mourinho, solida e concreta. Il gol della Spagna è qui di seguito ed è una gioia per gli occhi.

Ieri intanto Zonal Marking, un blog di dati e tattica sul calcio, ha dedicato un lungo post alla nazionale spagnola, analizzandone la rosa e cercando di prevederne il sistema di gioco. E facendo una riflessione piuttosto interessante: in ultima analisi la migliore risorsa della Spagna potrebbe essere il turn over.

Potrebbe sembrare ridicolo, ma in realtà ci sono vari fattori che potrebbero giustificarlo. Primo: la Spagna è l’unica squadra che può permettersi con una certa tranquillità di tenere in panchina giocatori di livello mondiale. Almeno uno, probabilmente due, tra Alonso, Xavi, Iniesta, Silva, Fabregas, Villa e Torres salteranno praticamente tutte le partite. Per non parlare di Juan Mata, Pedro Rodriguez, Fernando Llorente o Jesus Navas. Secondo: molti di loro hanno avuto problemi fisici. I venticinque minuti in campo di Torres contro la Polonia sono stati i primi dopo due mesi di stop. Fabregas ha giocato appena una partita da quando si è infortunato a marzo. Iniesta ha avuto problemi per tutta la stagione, giocando dall’inizio solo venti partite di campionato su trentotto. Xavi ha finito la stagione con un acciacco che avrebbe potuto compromettere la sua partecipazione ai mondiali. Questi quattro giocatori non sono al cento per cento, e quindi Del Bosque potrebbe decidere di razionare la loro presenza in campo. Terzo – e fondamentale: la Spagna giocherà il girone per ultima. Dovesse affrontare la Francia in finale, la Spagna avrebbe giocato sette partite in ventisei giorni, la Francia in trentuno: è una bella differenza, e la Spagna avrà anche un giorno di riposo in meno tra finale e semifinale, dovesse arrivare agli ottavi vincendo il girone.