• Mondo
  • domenica 9 Maggio 2010

Il lungo viaggio della saponetta d’albergo

Clean the world ricicla le saponette usate e le invia nei paesi poveri

Se anche voi arrivando in una stanza d’albergo vi siete chiesti dove finiscano le saponette una volta che le avete usate, ora avete una risposta. O almeno una piccola parte: il National Geographic racconta che 175 tra hotel e bed & breakfast hanno stretto accordi con Clean the world, un’associazione fondata da Shawn Seipler e Paul Till che ha come obiettivo salvare dallo spreco le tonnellate di saponette che vengono buttate dopo l’uso, inviandole nei paesi poveri o nei centri di assistenza per i senzatetto.

Le malattie legate alla dissenteria sono ancora un problema enorme nei paesi in via di sviluppo, e sono responsabili di più dell’80% della mortalità infantile. Aumentare il livello d’igiene basterebbe a diminuire le morti.

La saponetta, una volta arrivata ai laboratori della Clean the world in Florida, viene sciolta ad alte temperature per eliminare le impurità e poi rimodellata. Dopo i test del PH, viene inviata ovunque possa servire. Negli ultimi mesi molte sono servite per aiutare gli abitanti di Haiti dopo il terremoto.