Cosa succederà nel 2011

Già ci stiamo, ma Il Messaggero fa un mega-punto della situazione su ciò che ci attenderà nei prossimi mesi, in quel pensiero parallelo che ci fa fare progetti degni di New York, senza però che sia risolto prima il problema di salire dalle porte giuste sull’autobus, per dirne una.

Appalti, opere pubbliche, ritrovamenti archeologici, chiaramente sono date provvisoriamente definitive, non vi ci giocate dei soldi sopra:

21 aprile – Inaugurazione Ponte della Musica. Di inaugurazioni con opere a metà ne abbiamo viste tante, ma il ponte ciclo-pedonale (è inutile che fate quelle facce) è effettivamente a buon punto.

AprileNuovo Mercato Testaccio. Dopo via Trionfale e Ponte Milvio prosegue il restyling dei mercati. Sotto, un parcheggio da 250 posti. Resta però da capire cosa fare del vecchio mercato.

GiugnoNuova Stazione Tiburtina. Questo è il progetto più mastodontico, chi è passato da quelle parti può dirlo. Treni a parte, la stazione metterà anche direttamente in connessione il lato Nomentana con quello Pietralata.

OttobreAcquario Mediterraneo. All’Eur, vicino alla staccata del Laghetto. Sì, va bene, le cupole trasparenti, i pesci, ma soprattutto 700 posti auto basta-scuse freschi freschi.

Novembre 2011 – Nuovo Terminal Ostiense. Se lo scoprono quelli del Cio, cosa abbiamo combinato con questo coso, ci fanno a pezzettini. Sbrigatevi ad aprire Eataly, e facciamo finta che è lì da sempre. Quelli di Ntv inizieranno invece a trasportare viaggiatori da gennaio 2012.

Dicembre – Apertura tratta B1 da Bologna a Conca d’Oro. Discreta rivoluzione per la zona, aspettando la rivoluzione globale della Metro C.

Entro fine anno – Ponte della Scienza. Collegherà lungotevere Gassman a Riva Ostiense. L’idea è del 1999, tra varie vicissitudini i lavori vanno avanti dal 2010.