Mark Zuckerberg incontra gli amici senza incontrarli, con la realtà virtuale

Mark Zuckerberg incontra gli amici senza incontrarli, con la realtà virtuale

Giovedì 6 ottobre a San Jose, in California, il produttore di sistemi per la realtà virtuale Oculus ha presentato le sue ultime novità, nel corso di un evento speciale che ha aperto la serie di conferenze e incontri “Oculus Connect”, al suo terzo anno. Oculus è di proprietà di Facebook e, oltre a produrre caschi per la realtà virtuale, sta lavorando con il social network per sviluppare nuovi sistemi di interazione tra gli utenti usando i suoi dispositivi. Durante la presentazione, è salito sul palco anche il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, che ha fatto una dimostrazione dal vivo dei risultati raggiunti finora. L’idea è di ricreare un ambiente virtuale dove gli amici si possono incontrare e fare cose insieme, da guardare un film a esplorare posti, conversando come se fossero nello stesso posto. Zuckerberg è convinto che la realtà virtuale sia la “piattaforma del futuro”, ma la tecnologia è ancora molto precoce e non trova molte applicazioni oltre quelle per i videogiochi.

Putin pop

Putin pop

Il sito filogovernativo russo Gosindex ha realizzato un libro che illustra i successi del presidente della Russia, Vladimir Putin, nella cultura contemporanea mondiale. Il libro ha quasi 300 pagine e s’intitola “Al posto di comando: Putin nella cultura contemporanea” e contiene decine di fotografie di iniziative di vario tipo in cui è stata usata l’immagine del presidente russo: dalla televisione ai libri, passando per le sculture, la musica, i libri, le magliette e molti altri gadget. Il direttore del sito, Viktor Levanov, ha detto di avere preparato il libro in tempo per oggi, venerdì 7 ottobre, giorno in cui Vladimir Putin compie 64 anni. Levanov ha anche detto che i proventi derivanti dalla vendita del libro saranno devoluti a una riserva naturale, che si occupa della tutela delle tigri siberiane, e che in nessun modo l’iniziativa vuole promuovere un culto della personalità nei confronti di Putin.

L’errore di Buffon contro la Spagna

L'errore di Buffon contro la Spagna

Ieri sera la nazionale di calcio italiana ha giocato a Torino contro la Spagna in una partita valida per le qualificazioni ai Mondiali in Russia del 2018. Era un incontro molto importante perché Italia e Spagna sono le due nazionali più forti del girone G, ma solo la prima classificata si qualificherà direttamente alla fase finale: la seconda dovrà passare prima per gli spareggi. La partita è finita 1 a 1, con l’Italia che non ha giocato affatto bene, specialmente nel primo tempo. È andata in svantaggio al 54esimo del secondo tempo per via di un’uscita sbagliata di Gianluigi Buffon, che per anticipare lo spagnolo Vitolo è uscito dalla propria aria ma scivolando ha mancato il pallone, lasciandolo tra i piedi di Vitolo che ha segnato a porta vuota. È raro vedere errori così netti da parte di Buffon, tuttora considerato uno dei migliori portieri al mondo.

Nuovo Flash