Grillo e il M5S erano davvero contro i vaccini

Grillo e il M5S erano davvero contro i vaccini

Negli ultimi giorni diversi leader del Movimento 5 Stelle hanno detto cose a favore dei vaccini. Alessandro Di Battista, per esempio, ha detto che il Movimento è a favore dei vaccini “gratuiti”: a quanto pare non era al corrente che i vaccini già oggi non costano nulla. Pochi giorni prima Beppe Grillo aveva respinto dal suo blog le accuse che gli aveva mosso il New York Times: «Non esiste nessuna campagna del M5S contro i vaccini», aveva scritto Grillo, aggiungendo che che gli esponenti del Movimento non hanno mai parlato di «falsi legami tra vaccinazioni e autismo». Invece le accuse del New York Times sono fondate: Grillo e diversi esponenti del suo Movimento hanno fatto dichiarazioni antivacciniste e hanno ripetuto il falso legame tra vaccinazioni e autismo, come potete vedere nel video qui sotto, andato in onda ieri nel corso della trasmissione Night Tabloid, su RaiDue.

Il factchecking della trasmissione è stato realizzato in collaborazione con il sito Pagella Politica e con Davide De Luca, che è anche un giornalista del Post.

Cose che non è bello sentirsi dire da un elicottero

Cose che non è bello sentirsi dire da un elicottero

Il 10 maggio un elicottero della polizia di Orange County, in California, ha avvisato le persone che si trovavano in acqua vicino a una spiaggia di uscirne con calma perché poco lontano da loro si trovavano circa 15 squali bianchi, ben visibili dalla loro prospettiva: «State facendo stand up paddle vicino a circa 15 squali bianchi». La spiaggia è vicina a Dana Point, nel sud della California, dove in questo periodo è attiva un’allerta squali perché il 29 aprile una donna è stata attaccata da uno di questi animali, vicino alla spiaggia di San Onofre.

Un ragazzo ha corso una mezza maratona con le Crocs (e ha fatto un gran tempo)

Un ragazzo ha corso una mezza maratona con le Crocs (e ha fatto un gran tempo)

Lo scorso sabato un ragazzo ha corso la mezza maratona di Indianapolis, negli Stati Uniti, indossando delle ciabatte Crocs invece che delle scarpe da ginnastica. Ha ottenuto anche un ottimo risultato: è arrivato sedicesimo, mettendoci un’ora, 11 minuti e 53 secondi, quindi circa tredici minuti in più rispetto al record maschile mondiale. Il ragazzo si chiama Benjamin Pachev e ha 18 anni. Anche suo padre, Alexander Pachev, ha corso la 500 Festival Mini-Marathon (ha impiegato circa cinque minuti in più rispetto al figlio), mentre sua sorella Jennifer ha partecipato alla maratona da cinque chilometri, arrivando nona: entrambi indossavano le Crocs, come Benjamin. Tutta la famiglia è convinta che le Crocs siano le migliori scarpe per correre. Benjamin Pachev ha spiegato a Fox 59 che correre con le Crocs è come avere un piccolo ventilatore sui piedi; al quotidiano Indy Star che ci si sente come a correre a piedi nudi sull’erba. Ha anche detto che con un paio di Crocs può correre più di tremila chilometri, con una media di più di cento chilometri al giorno.

L’azienda che produce le Crocs ha chiesto su Twitter come contattare Pachev per regalargli delle nuove Crocs. Secondo l’Indy Star finora Crocs non aveva ascoltato i suggerimenti dei Pachev su come migliorare le proprie scarpe per renderle migliori per correre: la famiglia fa alcune modifiche a quelle che usa per correre, rinforzando la suola e aggiungendo un laccio per tenerle più ferme.

https://twitter.com/Crocs/status/862368603231924224

Nuovo Flash