La copertina dell’Economist sul caso Cambridge Analytica

La copertina dell'Economist sul caso Cambridge Analytica

L’Economist ha diffuso oggi la copertina del numero di questa settimana, dedicata al caso Cambridge Analytica, la società di consulenza politica che ha irregolarmente utilizzato i dati di milioni di utenti per aiutare, tra gli altri, le campagne elettorali di Donald Trump e dei sostenitori dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. In questi giorni Facebook ha perso in borsa 50 miliardi di euro a causa del crollo delle sue azioni e si trova ora in un momento molto difficile, al centro di indagini e richieste di chiarimento dai principali governi, soprattutto europei.

Facebook is facing a reputational crisis. How should the social-media giant and the industry respond? Our cover this week

Posted by The Economist on Donnerstag, 22. März 2018

Il caso è scoppiato la scorsa settimana in seguito alla pubblicazione di due inchieste parallele del New York Times e del Guardian. I due giornali hanno trovato le prove che Cambridge Analytica riuscì a entrare in possesso dei dati personali di centinaia di migliaia di utenti di Facebook e dei loro amici. Queste informazioni erano state raccolte in maniera regolare con una app che serviva a fare test della personalità, ma i dati raccolti non avrebbero potuto essere ceduti a terze parti. Cambridge Analytica invece ne è entrata in possesso e, secondo quanto hanno scoperto le indagini, li ha utilizzati per la profilazione psicologica di milioni di persone, in modo da poter indirizzare in maniera più precisa gli spot elettorali dei suoi clienti.

Il nuovo trailer di “Deadpool 2”

Il nuovo trailer di “Deadpool 2”

È uscito il nuovo trailer di Deadpool 2, il seguito dell’apprezzato film sul supereroe Marvel che dice le parolacce e uccide i cattivi in modi sanguinolenti. Il protagonista è sempre Ryan Reynolds, mentre il cattivo – Cable – è interpretato da Josh Brolin.

Il trailer in italiano

Il trailer in lingua originale

Il trailer di “TAG”, il film su una decennale partita a “ce l’hai” (tratto da una storia vera)

Il trailer di "TAG", il film su una decennale partita a "ce l'hai" (tratto da una storia vera)

È online il trailer di TAG, che uscirà negli Stati Uniti a giugno e che darà qualche problema a chi dovrà tradurne il titolo per l’Italia. Parla infatti di un gruppo di amici che, anche da adulti e per diversi decenni, continua una interminabile partita a “ce l’hai” (o acchiappina, o acchiapparello/a, o come diavolo si chiama da voi): quel gioco in cui qualcuno tocca qualcun altro e quel qualcun altro deve toccare qualcun altro ancora. In TAG recitano Jeremy Renner, Annabelle Wallis, Rashida Jones, Jon Hamm, Jake Johnson, Hannibal Buress ed Ed Helms. Helms è noto soprattutto per essere stato Stu in una Notte da leoni, un film con cui TAG sembra avere molto in comune.

La cosa più interessante di TAG è che è tratto da una storia vera, raccontata nel 2013 anche dal Wall Street Journal e dal Guardian. Uno dei partecipanti spiegò le poche regole usate per far convivere gli impegni della vita adulta con la condanna a non smettere mai un gioco per bambini: si gioca solo un mese l’anno, non si può ridare il ce l’hai a chi l’ha dato a te; se qualcuno ti ha “toccato”, devi dirlo agli altri amici, che devono sempre sapere chi temere. Joe Tombari raccontò al Guardian che «11 mesi l’anno sono dedicati alla preparazione» e che per dare il “ce l’hai” a un amico c’è chi si è nascosto nel bagagliaio di un auto, chi è entrato di nascosto, di notte, a casa di un amico, chi ha scelto come momento il funerale del padre di un amico.

Il trailer del film inizia tra l’altro con gli attori che, fuori dai loro personaggi, giocano a “ce l’hai”.

Nuovo Flash