• Mondo
  • lunedì 29 Novembre 2021

Frontex impegnerà un aereo 24 ore su 24 per monitorare il flusso di migranti nel canale della Manica

Frontex, la guardia costiera europea, ha annunciato che impegnerà un aereo 24 su 24 ore sul canale della Manica per monitorare e fermare il traffico illegale di migranti. Lo ha detto domenica Gérald Darmanin, il ministro dell’Interno francese, a conclusione di un incontro con i ministri di Germania, Belgio e Paesi Bassi, tutti paesi interessati dal traffico illegale di migranti nella Manica, come basi di partenza o luoghi in cui i trafficanti organizzano le tratte.

L’incontro, avvenuto al porto di Calais, in prossimità del canale della Manica, era stato convocato dalla Francia dopo il grave naufragio di mercoledì scorso. Ci si aspettava che partecipasse anche e soprattutto il Regno Unito, in cui arrivano i migranti che si imbarcano nel canale della Manica, ma è stato escluso all’ultimo a causa delle tensioni diplomatiche con la Francia dopo il naufragio.

Secondo il governo francese, il primo ministro britannico Boris Johnson avrebbe scaricato la colpa del naufragio sulla Francia e pubblicato su Twitter una comunicazione al presidente francese Emmanuel Macron prima di inviarla direttamente a lui: lo scontro ha ulteriormente peggiorato i rapporti tra i due paesi, già piuttosto compromessi dai numerosi litigi sui diritti dei pescatori francesi nel canale della Manica dopo Brexit. La ministra dell’Interno britannica Priti Patel ha detto che incontrerà i suoi partner europei in separata sede, questa settimana.

– Leggi anche: Il flusso di migranti nella Manica è tornato un problema

Migranti assistiti dalla guardia costiera britannica (AP Photo/Alastair Grant)