(AP Photo/David J. Phillip)
  • Sport
  • mercoledì 3 Novembre 2021

Gli Atlanta Braves hanno vinto le World Series

Nelle finali del baseball americano hanno ottenuto il primo successo in 26 anni, battendo 4-2 i favoriti Houston Astros

(AP Photo/David J. Phillip)

Nella notte gli Atlanta Braves hanno vinto le World Series, le finali del campionato di baseball degli Stati Uniti, ottenendo il quarto titolo della loro storia e il primo in 26 anni. Hanno battuto per 7-0 gli Houston Astros nella sesta e ultima gara delle finali, portandosi sul 4 a 2 nella serie. Atlanta arrivava sfavorita alle World Series, dopo una stagione un po’ complicata e con meno talento ed esperienza degli avversari, ma grazie ai fuoricampo di Jorge Soler e Dansby Swanson nella partita di martedì si è aggiudicata il primo titolo dal 1995.

Per i Braves, che erano considerati sfavoriti all’inizio delle World Series, era la prima finale dal 1999. Sono una delle squadre storiche della MLB, la principale lega di baseball statunitense, fondati nel 1871 e arrivati a nove World Series in oltre un secolo. Prima di arrivare ad Atlanta nel 1966, furono la squadra di Boston e poi di Milwaukee: avevano vinto le finali una volta in ciascuna di queste tre città, una cosa riuscita solo a loro.

La stagione dei Braves era iniziata con fatica, con quattro sconfitte di fila, e in estate avevano dovuto rinunciare a tre dei loro migliori giocatori: Marcell Ozuna, accusato di violenze domestiche, Mike Soroka, infortunato al tendine d’Achille, e Ronald Acuña, per la rottura di un legamento crociato.

Il campionato era poi proseguito con un record negativo di 45 sconfitte e 44 vittorie a metà della stagione regolare. Poi però qualcosa è cambiato e il 6 agosto le vittorie avevano superato le sconfitte. Da lì si era arrivati alla qualificazione ai playoff e poi all’eliminazione dei Milwaukee Brewers e dei favoritissimi Los Angeles Dodgers, i campioni in carica, per quattro vittorie a due.

Per Houston erano invece le terze World Series in cinque anni. Avevano vinto le loro prime World Series nel 2017, perdendole poi due anni fa. I risultati degli ultimi anni erano stati però intaccati dallo “scandalo dei segnali rubati”, emerso nel 2019. Nel 2017 gli Astros vinsero infatti imbrogliando, come stabilito di fatto dalla Major League all’inizio del 2020. In quella stagione, e anche nella successiva, la squadra aveva utilizzato un sistema di telecamere per spiare i segnali di lancio tra ricevitori e lanciatori avversari e comunicarli con degli stratagemmi ai suoi giocatori in campo.

– Leggi anche: Trump ha fatto il “tomahawk chop”, gesto considerato offensivo dai nativi americani