La virologa Valeria Ghisetti, seconda vaccinata a Torino (Marco Alpozzi/LaPresse)
  • Italia
  • domenica 27 Dicembre 2020

Le prime vaccinazioni in Italia, in foto

Dall'istituto Spallanzani di Roma, dove sono state somministrate le primissime dosi del vaccino, ma anche dagli ospedali di altre regioni

La virologa Valeria Ghisetti, seconda vaccinata a Torino (Marco Alpozzi/LaPresse)

Domenica è iniziata la campagna vaccinale contro il coronavirus in tutta l’Unione Europea, quasi in simultanea, per decisione della Commissione europea. In Italia le prime 9.750 dosi del vaccino di Pfizer-BioNTech hanno superato il confine venerdì, il giorno di Natale, e sono arrivate a Roma scortate dai Carabinieri sabato mattina. Questa prima giornata è stata definita “simbolica” dal commissario per l’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri: la campagna vera e propria inizierà la prossima settimana, quando Pfizer consegnerà altre 470mila dosi del vaccino.

Le prime cinque persone italiane ad aver ricevuto il vaccino sono state le infettivologhe Alessandra Vergori e Alessandra D’Abramo, la professoressa Maria Rosaria Capobianchi, l’infermiera Claudia Alivernini e l’operatore socio-sanitario Omar Altobelli. Tutti hanno ricevuto la somministrazione del vaccino all’istituto Spallanzani di Roma, dove poi è stata organizzata una conferenza stampa a cui hanno partecipato il ministro della Salute Roberto Speranza, il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti e il commissario Arcuri.

– Leggi anche: Come comincerà la vaccinazione in Italia

Le cose da sapere sul coronavirus