(Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Da che lato si indossa la mascherina chirurgica

Guida minima per chi l'ha sempre messa al contrario, non trovando le istruzioni da nessuna parte

(Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Negli ultimi mesi di pandemia diverse persone si sono chieste da che lato si debba indossare la mascherina chirurgica: tenendo la parte colorata verso l’interno o verso l’esterno? Spesso le confezioni di questi dispositivi di protezione usa e getta non contengono indicazioni chiare; inoltre, altri elementi come le cuciture dei cordini possono trarre in inganno, inducendo a indossare la mascherina al contrario. La risposta breve è che le mascherine chirurgiche devono essere indossate con la parte colorata (di solito azzurra) verso l’esterno, e ci sono diversi buoni motivi per farlo.

Tre strati
Anche se ci possono essere alcune differenze nel modo in cui sono fatte, le mascherine usa e getta hanno di base le medesime caratteristiche. Sono formate da almeno tre strati: quello esterno colorato, trattato con sostanze idrorepellenti, quello centrale per filtrare le particelle virali e i batteri e quello interno bianco in grado di assorbire l’umidità che produciamo respirando, tossendo e parlando.

Dal modo in cui sono disposti gli strati è evidente che la parte colorata debba essere rivolta verso l’esterno.

(Smart Air)

Come ha spiegato un responsabile di PriMed, uno dei più grandi produttori di mascherine usa e getta negli Stati Uniti, lo strato idrorepellente ha lo scopo di ridurre il rischio che le piccole gocce di saliva (droplet) emesse per esempio da una persona con cui stiamo parlando si depositino sulla nostra mascherina, riuscendo poi a raggiungere gli altri strati interni. La parte azzurra assolve a questo scopo e contribuisce a fare aumentare la durata della mascherina usa e getta, che non dovrebbe comunque essere indossata per più di 3-4 ore.

Lo strato più interno è invece assorbente perché rimane a contatto con la bocca e le mucose del naso. Ha lo scopo di assorbire i droplet, in modo che non passino attraverso gli altri strati e si diffondano nell’ambiente circostante. Per questo motivo – complice il vapore acqueo che si accumula con la respirazione – le mascherine tendono con il passare delle ore a inumidirsi.

Cuciture
Esteticamente le mascherine chirurgiche si assomigliano un poco tutte, anche se sono realizzate da centinaia di diversi produttori in giro per il mondo. Alcuni di questi incollano o cuciono i cordini da infilare dietro le orecchie sullo strato esterno (quello azzurro), mentre altri su quello interno (bianco). Questa differenza può portare a qualche confusione al momento di indossare la mascherina, perché per molti è controintuitivo che la mascherina debba essere usata con le cuciture verso l’esterno.

(Smart Air)

Alcuni produttori ritengono che le cuciture verso l’esterno contribuiscano a mantenere più aderente alla faccia lo strato interno della mascherina, esercitando una maggiore pressione ai quattro angoli. La presenza del colore azzurro è comunque sufficiente per indicare il corretto verso con cui indossarle.

La società statunitense Smart Air, specializzata nello sviluppo e nella ricerca di filtri per l’aria, ha condotto alcuni esperimenti per verificare se ci sia comunque una netta differenza nell’indossare una mascherina dal lato giusto o al contrario. Dagli esperimenti dei suoi esperti è emerso che la differenza non è molto marcata, ma che comunque l’impiego dal verso giusto è sempre raccomandabile, sia per questioni di sicurezza che di confort grazie allo strato assorbente nella parte interna.

Mascherine e social
Negli Stati Uniti, tra i paesi più interessati dalla pandemia con oltre 3,8 milioni di casi positivi rilevati, il tema del verso giusto per indossare la mascherina si è inserito nel più ampio confronto sui tanti che si rifiutano di mettere le mascherine, sostenendo che gli obblighi per farlo violino i loro diritti costituzionali (non li violano). Sui social network negli ultimi mesi decine di migliaia di persone hanno condiviso post nei quali si sostiene che, contro il coronavirus, le mascherine siano più efficaci se indossate al contrario. Benché siano affermazioni prive di fondamento scientifico, hanno ricevuto un seguito notevole, contribuendo a generare confusioni sul corretto impiego delle mascherine.

Ricapitolando: da che lato si indossa la mascherina chirurgica?
Le mascherine chirurgiche devono essere indossata con la parte colorata verso l’esterno, e con la leggera anima di metallo verso l’alto, in modo da modellarla intorno al naso e migliorare l’aderenza dello strato interno alla faccia.