• Media
  • giovedì 5 Marzo 2020

Avete domande sul coronavirus?

Noi molte: raccogliamo le vostre, poi proviamo a rispondere

L’eccezionalità della situazione di questi giorni – ormai in tutta Italia – ha reso il coronavirus (SARS-CoV-2) un tema molto discusso, e su cui c’è grande richiesta di informazioni e istruzioni, il più chiare possibili. Alla stessa redazione del Post sono arrivate nei giorni scorsi richieste di chiarimenti sui voli in partenza o sugli orari di apertura di alcuni servizi, per esempio.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali

Molti degli articoli che abbiamo pubblicato dall’inizio dell’epidemia sono stati tentativi di rispondere ai nostri stessi dubbi e alle domande che ci siamo fatti, per provare a capire meglio. Eppure, ogni giorno ci accorgiamo che le curiosità e le cose incomprese si rinnovano, man mano che se ne chiariscono altre.
Vogliamo provare a fare lo stesso con il contributo degli abbonati del Post, perché di cose da spiegare ce ne sono sicuramente molte altre a cui non abbiamo ancora pensato. Che siano questioni maggiori o cose più piccole e della vita quotidiana.

Non siamo sicuri che per ogni domanda troveremo una risposta – come si è detto, siamo in questa situazione anche proprio perché mancano alcune risposte – ma con il consueto approccio del Post, e l’aiuto di chi conosce più cose nei rispettivi settori, proveremo a spiegare che cosa si sa e che cosa non si sa.

Potete lasciare le domande nei commenti in coda a questo articolo: le selezioneremo e risponderemo sul Post nei prossimi giorni. Le risposte saranno naturalmente a disposizione di tutti.
Per commentare bisogna essere abbonati del Post: se vuoi abbonarti, puoi farlo qui. Farai parte della comunità dei lettori del Post, potrai leggerlo senza pubblicità e contribuirai a farlo crescere.

Le cose da sapere sul coronavirus

Intanto, se ci fossero cose che volete sapere, potete dare un’occhiata agli articoli che abbiamo già pubblicato, a cominciare da questi: