Uno degli spazi dell'Acetaia di Giorgio, un'acetaia dove si produce l'aceto balsamico tradizionale di Modena (Acetaia di Giorgio)

Un regalo di Natale al giorno: -19

Una boccetta di aceto balsamico tradizionale di Modena (fate caso a quel "tradizionale"), l'unico «vero aceto» secondo la quota modenese della redazione del Post

Uno degli spazi dell'Acetaia di Giorgio, un'acetaia dove si produce l'aceto balsamico tradizionale di Modena (Acetaia di Giorgio)

C’è stato un tempo in cui il Post aderiva senza tentennamenti alla “mozione Flanagin”, dal nome di un giornalista americano contrario allo scambio di regali tra adulti. Poi ci siamo gradualmente addolciti e da qualche anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare qualche idea a chi i regali di Natale ama farli (o deve farli, un po’ costretto dalle circostanze). Quindi, ecco un regalo di Natale al giorno: per un mese, fino al 24 dicembre, vi suggeriamo un oggetto che si possa acquistare facilmente online e senza aspettare troppo. Uno solo al giorno, per non impegnarvi troppo: se può funzionare per qualcuno che conoscete, cliccate, comprate, e risolto. Se no ci riproviamo il giorno dopo.

L’aceto balsamico tradizionale di Modena
Negli ultimi giorni sui giornali si è parlato di aceto balsamico di Modena per via di una decisione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea e al Post ne abbiamo approfittato per spiegare bene cos’è l’aceto balsamico di Modena e cosa invece è l’aceto balsamico tradizionale di Modena, dato che sono due cose diverse. La quota modenese della redazione ha poi insistito perché usassimo questo “gancio con l’attualità” per l’idea di regalo di Natale di oggi, e dunque, ecco le cose che dovete sapere se volete regalare a qualcuno quello che, secondo la suddetta quota modenese della redazione, è «l’unico vero aceto».

L’aceto balsamico tradizionale di Modena (in breve, ABTM) è la versione DOP dell’aceto balsamico. Ha un processo di produzione che dura come minimo 12 anni, per questo è prodotto solo artigianalmente, nei sottotetti delle famiglie delle province di Modena (e Reggio Emilia, ma allora si parla di aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia). Si può acquistare solo in boccette da 100 millilitri, che nel caso degli ABTM più economici costano circa 50 euro. Se è «extravecchio» significa che è invecchiato più di 25 anni. In generale si riconosce, oltre che per le boccette standard, per il marchio DOP.

Una boccetta di aceto balsamico tradizionale di Modena da 50 euro (Acetaia di Giorgio)

In provincia di Modena ci sono molte acetaie che si possono visitare e dove si può acquistare l’ABTM, e alcune hanno anche un negozio online. Ce ne sono anche di quelle che vendono l’ABTM su Amazon.

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Per quanto riguarda l’utilizzo sui cibi dell’aceto balsamico tradizionale, le regole da seguire sono più o meno queste:

  • per via della sua preziosità, ma anche dell’intensità del suo sapore, si consiglia di usarne un cucchiaino a persona, a pasto;
  • si usa sulle verdure fresche e lessate, sui bolliti, come ingrediente nelle salse e per rifinire piatti di carne e pesce;
  • è quasi in tutti i casi l’ultimo ingrediente da aggiungere a un piatto; fanno eccezione le verdure crude e le insalate, su cui va messo dopo il sale e prima dell’olio;
  • nei piatti in cui viene aggiunto ancora durante la cottura, va messo poco prima di toglierli dal fuoco;
  • sulle pietanze calde (ad esempio un risotto alla zucca), va messo poco prima di servirle, o sul piatto di portata prima di impiattare, oppure direttamente sulla pietanza, in modo uniforme;
  • quando è invecchiato più di 25 anni è più denso e più difficile da usare come ingrediente: si può anche semplicemente degustare a fine pasto, da solo sulla punta di un cucchiaino;
  • se lo si vuole assaggiare sul Parmigiano Reggiano, in un abbinamento che funziona molto bene, è preferibile scegliere quello stagionato 30 mesi.

Se il regalo di oggi non ti è piaciuto, hai guardato i regali che ti abbiamo suggerito nei giorni scorsi? E le nostre liste?

– Regali a meno di 20 euro
– Regali tra i 20 e i 60 euro
Regali tra i 60 e i 100 euro

Altrimenti ci sono le liste dell’anno scorso e i regali che vi abbiamo suggerito a novembre:

20 idee per liberarsi a novembre dal pensiero dei regali di Natale

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.