(ANSA/ VIGILI DEL FUOCO SUD TIROLO)
  • Italia
  • sabato 16 novembre 2019

In Alto Adige ci sono grossi problemi con la neve

Sta scendendo da giorni, in anticipo rispetto al solito, e ha bloccato l'accesso a intere valli e un pezzo di autostrada

(ANSA/ VIGILI DEL FUOCO SUD TIROLO)

Da giorni in diverse zone dell’Alto Adige sta nevicando con grande intensità, creando disagi a decine di migliaia di persone. Venerdì la neve è scesa anche in zone a bassa quota, mentre nei paesi intorno ai duemila metri ci sono ingenti quantità di neve, che ha raggiunto livelli compresi fra 1,2 e 1,5 metri. Diverse valli sono rimaste isolate per le cattive condizioni delle strade e delle ferrovie, mentre il rischio di valanghe in tutta la regione è salito al livello 4 su una scala che arriva al 5.

Sabato mattina un tratto dell’autostrada fra Bolzano e il passo del Brennero è stata chiusa perché sulla strada sono caduti alcuni cavi dell’elettricità, e in tutto il tratto le corsie sono piene di neve. Alle 8.35 una valanga ha colpito alcune case in Val Martello, a ovest di Bolzano: alcune case sono state leggermente danneggiata e sono in corso le ricerche di eventuali dispersi.

Venerdì il meteorologo della provincia di Bolzano Dieter Peterlin aveva scritto su Twitter che «non ci sono buone notizie», dato che per domenica sono previste altre estese piogge e nevicate.

La neve sta creando problemi soprattutto ai trasporti. Venerdì sera secondo ANSA erano rimaste isolate la Val Badia, la Val Senales, la Valle dei Molini e la Val di Tures, nel nord della regione, mentre la Stampa aggiunge all’elenco la Val Gardena, la Val d’Ega e la Val Martello. Moltissime strade statali sono chiuse per troppa neve: qui c’è l’elenco aggiornato in tempo reale.

Nei giorni scorsi si sono registrati inoltre diversi blackout, che in tutto hanno interessato circa 60mila persone. Brunico, una delle mete turistiche più frequentate d’estate e d’inverno, è rimasta senza elettricità per circa due giorni. Stamattina la protezione civile ha diffuso un messaggio con gli altoparlanti consigliando di rimanere in casa chiudendo bene porte e finestre.

Il Dolomiti ha scritto che «la riparazione delle linee elettriche danneggiate è estremamente difficoltosa a causa delle condizioni meteorologiche», e che «alcune riparazioni richiederanno alcuni giorni». Venerdì ad Albions, nella valle Isarco, tre vigili del fuoco sono rimasti lievemente feriti dopo che l’autopompa su cui erano a bordo si è ribaltata per la neve.

 

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.