• venerdì 8 Novembre 2019

Cos’è successo nel primo giorno di FLA

C'erano Sandro Veronesi e Marcello Fois, tra gli altri: un'estrema sintesi in video

È cominciato giovedì a Pescara il FLA 2019, il festival di Libri e Altrecose a cui il Post collabora da alcuni anni. Questo è un rapido riassunto del primo giorno, nel quale sono passati tra gli altri Sandro Veronesi e Marcello Fois, Andrea Pezzi e Stefano Catone, Lucrezia Guidone e Franco Arminio.

Quest’anno molti eventi e incontri sono condotti da Ludovica Lugli, Emanuele Menietti, Luca Misculin, Stefano Vizio, Francesco Costa, Davide De Luca della redazione del Post; ci sarà la rassegna stampa del Post sabato e domenica mattina; e un workshop dedicato ai podcast tenuto da Luca Misculin e Francesco Costa, forti delle proprie competenze sul podcast di Konrad e su Da Costa a Costa.

Il programma del FLA di quest’anno è qui: sabato la concomitanza con il trentennale della fine del Muro di Berlino sarà celebrata con un incontro su Berlino oggi, a cui parteciperanno: Pietro Biancardi di Iperborea, editore della giovane ma già seguita assai rivista Passenger che ha dedicato il suo ultimo numero a Berlino; Malika Ayane, che ha una seconda vita berlinese e una passione per la città; Francesco Cancellato, che ha raccontato storie berlinesi nel suo nuovo libro Il Muro.
Anche quest’anno è possibile comprare il “full pass” per godersi meglio il FLA, e quest’anno gli abbonati al Post lo possono pagare meno della metà (abbiamo scritto loro come, nelle newsletter degli scorsi giorni).