(Brendan Smialowski / AFP)
  • Mondo
  • mercoledì 6 Novembre 2019

La ciclista che mostrò il dito medio a Trump ha vinto un’elezione locale in Virginia

Nella stessa contea dove avvenne l'episodio che la rese brevemente famosa in tutto il mondo, due anni fa

(Brendan Smialowski / AFP)

Juli Briskman, una donna statunitense diventata famosa un paio di anni fa per una foto che la mostrava in bicicletta mentre mostrava il dito medio all’auto su cui viaggiava il presidente Donald Trump, è stata eletta in un organo politico equivalente a un consiglio provinciale nella contea di Loudoun, in Virginia. Briskman, che ha 52 anni, è stata eletta con i Democratici e ha battuto una candidata Repubblicana, che era consigliera uscente. La sua foto del dito medio, scattata durante una visita di Trump in Virginia, era diventata virale negli Stati Uniti e all’estero nell’ottobre del 2017, e in tantissimi avevano celebrato il suo gesto considerandolo una specie di atto di resistenza politica.

(Brendan Smialowski / AFP)

Per quel dito medio, però, Briskman era stata licenziata dalla società di comunicazione e marketing per cui lavorava, che aveva anche contratti col governo. Un’amica di Briskman, madre single di due figli, aveva aperto una raccolta fondi che aveva ricevuto quasi 150mila dollari di donazioni. La donna si era poi candidata a rappresentare il distretto di Algonkian, nel nord della Virginia, nel Board of Supervisors della contea di Loudoun, usando i soldi delle donazioni per finanziare la sua campagna elettorale.

La contea ha una storia elettorale generalmente favorevole per i Democratici, ma il consiglio provinciale – composto da nove membri – era controllato dai Repubblicani. I Democratici locali hanno puntato sulla popolarità di Briskman e sulla sua capacità di catalizzare l’ostilità per Trump, e sembra aver pagato: hanno guadagnato tre seggi nel consiglio, ottenendo la maggioranza. Trump possiede un circolo di golf nella contea di Loudoun, motivo per cui visita spesso la zona: i Democratici locali organizzano ogni volta delle proteste, a cui Briskman partecipa oggi regolarmente.