Una scena della puntata di Halloween della serie tv Euphoria

10 travestimenti per essere quelli originali ad Halloween

Visto che da Joker si travestiranno già tutti gli altri

Una scena della puntata di Halloween della serie tv Euphoria

Giovedì prossimo è il 31 ottobre, la sera di Halloween, una festa notoriamente anglosassone ma da qualche anno arrivata anche dalle nostre parti, non solo per bambini: la sfruttano i festaioli per fare feste, i prodotti per farsi pubblicità, i cinema, i parchi di divertimenti, i ristoranti e i locali per organizzare serate a tema. I bambini, da tradizione, vanno in piccoli gruppi di casa in casa, bussando alle porte e chiedendo “dolcetto o scherzetto?”, fino a riempire grosse ceste di caramelle e altri dolciumi (certo, negli Stati Uniti dei cul-de-sac funziona meglio che in un condominio milanese, ma ognuno si arrangia come può).

Gli adulti su Halloween si dividono in due categorie: i più scettici lo ignorano, si lamentano della globalizzazione che ci porta ad adottare tradizioni non nostre e respingono i tentativi degli amici che cercano ogni anno di trascinarli a una festa («dai, basta che ti copri con un lenzuolo»). Gli entusiasti, invece, che amano travestirsi, si impegnano molto nella scelta del costume, e ci tengono a non averne uno banale. Abbiamo cercato di andare incontro a entrambe le categorie scegliendo dieci travestimenti in linea con lo spirito del tempo, non troppo scontati (no, niente Joker) ma che non richiedono troppo impegno nella preparazione.

Brexit
Travestirsi da Brexit è attuale, nel 2019. Chi l’avrebbe detto, nel 2016?
È un costume facilissimo, che richiede un minimo (minimo) di recitazione: basta vestirsi da Regno Unito e passare tutta la serata annunciando ai vostri amici: «tra poco vado», «me ne sto andando», «cinque minuti e vado» pur rimanendo fino alla fine. Anzi, essendo proprio gli ultimi ad andarsene. Funziona anche come costume per le coppie: vestìti uno da Regno Unito e l’altro da Unione Europea, annunciate a tutti con insistenza che vi siete lasciati, ma continuate a tenervi per mano. Se l’idea vi piace, qui potete trovare una bandiera del Regno Unito e qui una bandiera dell’Unione Europea.

Per una versione più filologica e più artigianale, potete vestirvi da referendum,  appendendo al collo una scheda elettorale fatta con un cartoncino che riporti le opzioni leave (con una crocetta sopra) e remain. Prendete spunto dal personaggio di Ted Mosby della serie tv How I Met Your Mother che in un episodio su Halloween si travestì da scheda elettorale, con riferimento a un riconteggio dei voti avvenuto nel 2000 per le elezioni presidenziali in Florida. Se optate per il cartoncino, comunque, preparatevi a dare qualche spiegazione, proprio come Ted Mosby.

Greta Thunberg
L’attivista ambientalista svedese Greta Thunberg è stata una dei personaggi più osservati e discussi dell’anno, quindi tutti riconosceranno il vostro costume, se deciderete di interpretarla. Per farlo, potete ispirarvi alla famosa foto del fotografo svedese Anders Hellberg. Serve soltanto un impermeabile giallo (qui ce ne sono moltissimi modelli, se non lo avete già e nessuno può prestarvene uno). Dovrete poi legarvi i capelli in due trecce (o costruire due trecce finte, se non avete i capelli lunghi) e scrivere con un pennarello nero a punta molto grossa (tipo questo) un cartello con la scritta nera: SKOLSTREJK FÖR KLIMATET (che in svedese vuole dire, appunto, sciopero scolastico per il clima). Prima di sceglierla come travestimento però, leggete la sua storia, che è una gran storia.

Flambus
Visto che negli ultimi tre anni hanno preso fuoco oltre 60 autobus a Roma, potreste considerare — soprattutto se siete della zona — di travestirvi da quello che sui social è stato rinominato #flambus. Anche in questo caso è semplice: basta vestirsi da autista, con una camicia azzurra e un paio di pantaloni verde scuro, e poi disegnare su un grosso cartone da appendere al collo la forma del muso di un autobus. Per le fiamme si possono usare foulard rossi e arancioni (cercateli negli armadi di madri o nonne oppure comprateli).

È andato a fuoco un altro autobus a Roma, è il quarto dall’inizio dell’anno

Morti celebri del 2019
Tra le persone celebri morte quest’anno ci sono due personaggi molto famosi e molto eccentrici (quindi molto riconoscibili): la regista Agnès Varda e Karl Lagerfeld, stilista e direttore creativo di Chanel. Il tratto distintivo di Varda erano i capelli bianchi e rossi “a scodella”, come si dice. Non esiste una parrucca così, ma potete comprarne una bianca e lunga come questa, tagliarla e tingere le punte di rosso con un mascara colorato. Per l’abbigliamento prendete spunto da questa raccolta fotografica: l’ideale sarebbe un completo a pois come fece Varda a Locarno nel 2014 e poi a Cannes nel 2018.

Per Lagerfeld invece date un’occhiata a queste foto, in particolare a quella qui sotto, scattata a una sfilata di Chanel a novembre 2016. Per riprodurla serve un completo nero elegante con una camicia bianca (meglio se con un colletto un po’ importante che potete replicare con un cartoncino bianco, se serve), una cravatta nera un po’ larga, un paio di occhiali scuri e dei guanti di pelle neri senza dita, come quelli da moto (meglio se con i buchi sulle nocche). Se volete essere accurati potete aggiungere anche una catena e una spilla per la cravatta.

Filtro di Instagram
È sufficiente costruire una cornice a forma di interfaccia di Instagram da portare con voi per quando vi chiederanno del vostro travestimento: per farla potete usare i soliti cartoncini A3 ma dovrete impegnarvi un po’ nel disegno. È una soluzione versatile perché di filtri per le storie di Instagram ce ne sono tantissimi: potete sceglierne uno che vi valorizzi (se oltre a essere originali volete essere anche carini) o uno facile da fare se vi siete ridotti all’ultimo momento. Se volete vincere il premio per il miglior travestimento della serata però, travestitevi da FaceApp, il filtro che invecchia le facce, molto popolare lo scorso luglio. Per invecchiarvi potete seguire uno dei tutorial di trucco che ci sono online, come questo. Si ottengono ottimi risultati anche senza comprare prodotti apposta, usando alcuni cosmetici che si trovano facilmente: per fare le rughe usate una matita nera per gli occhi, una matita rossa per occhi o labbra e un pennellino, mentre per schiarire le sopracciglia e qualche ciuffo di capelli potete usare un mascara bianco.

View this post on Instagram

Cool since 2009 #TheFerragnez

A post shared by Chiara Ferragni (@chiaraferragni) on

Robin e Steve di Stranger Things
Se amate Stranger Things, e pensavate a Eleven e Mike per un costume di coppia, potete fare di meglio (e potete evitare il sangue finto dal naso).
Nell’ultima stagione, Steve lavora nella gelateria di un centro commerciale dove conosce Robin (interpretata dall’attrice Maya Hawke, figlia di Uma Thurman e Ethan Hawke). Per riprodurre la loro divisa da lavoro procuratevi un paio di pantaloni e una gonna blu, una maglietta a righe rosse e bianche o blu e bianche e due cappellini bianchi da marinaio. Qui trovate un kit di cappellino e sciarpetta da marinaio, ma se avete tempo di cercarli, potreste trovarli nei negozi di cose vintage.

Fleabag
Come forse avete notato, la redazione ha un debole per Fleabag, un’ottima fonte di ispirazione per un costume individuale o un costume di coppia “non tradizionale”, mettiamola così. Per chi interpreta Fleabag bastano vestiti normali, ma che somiglino a quelli che Phoebe Waller-Bridge indossa nella serie: qui trovate alcuni di quelli che sono piaciuti di più alle spettatrici. Con la tuta nera si va sul sicuro. Per chi vuole somigliare all’affascinante prete interpretato da Andrew Scott, sarà sufficiente una tunica o anche solo un colletto bianco da mettere sotto una camicia nera (perché comunque si tratta di un prete molto casual).

Buco nero
Per gli appassionati di scienza.
Dopo esservi vestiti completamente di nero, costruite un alone avvolgendo un foulard dai colori caldi e molto leggero attorno al collo, in testa o come cintura, purché sia a forma di cerchio.

La prima immagine di un buco nero

Mark Caltagirone
Il travestimento di salvataggio, per pigri. Andate alla festa vestiti da voi stessi. Quando qualcuno vi chiederà come mai non siete travestiti, rispondete che siete travestiti eccome: da Mark Caltagirone, ovvero il “fidanzato” di Pamela Prati di cui si è molto parlato a maggio di quest’anno (che in realtà non esisteva, si è poi scoperto). Per dimostrarlo a chi sembra poco convinto, salvate la foto qui sotto come sfondo del telefono.  

View this post on Instagram

????????

A post shared by ??????? ?????? (@pamelaprati) on

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi, il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte.
Ma potete anche cercarli su Google.