Wayne Rooney, a sinistra, e Jamie Vardy, durante un allenamento prima di una partita di qualificazione ai Mondiali del 2016. (AP Photo/Darko Bandic)
  • Sport
  • giovedì 10 Ottobre 2019

Le mogli di due famosi calciatori inglesi stanno litigando piuttosto pubblicamente

La moglie di Wayne Rooney ha detto di aver scoperto – con un tranello piuttosto elaborato – che la moglie di Jamie Vardy passava informazioni private su di lei al tabloid “Sun”

Wayne Rooney, a sinistra, e Jamie Vardy, durante un allenamento prima di una partita di qualificazione ai Mondiali del 2016. (AP Photo/Darko Bandic)

Coleen Rooney, moglie del calciatore inglese Wayne Rooney, ha accusato Rebekah Vardy, moglie del compagno di nazionale Jamie Vardy, di aver fornito informazioni riservate sul suo conto al tabloid Sun, raccontando di averla scoperta attraverso un elaborato tranello teso sul suo account di Instagram privato. La storia sta avendo molte attenzioni nel Regno Unito, dove vicende di gossip e calcio come questa funzionano molto in televisione e sui giornali scandalistici, anche perché riguarda due tra i più noti calciatori inglesi.

Wayne Rooney e Jamie Vardy sono lo storico attaccante e capitano del Manchester United, che gioca ora nel campionato statunitense, e l’attaccante del Leicester protagonista della storica vittoria della Premier League nel 2016. Pur non avendo mai giocato nella stessa squadra di club, sono stati per anni compagni in Nazionale. Coleen Rooney e Rebekah Vardy, le loro mogli, non erano invece famose prima dei rispettivi matrimoni.

Coleen Rooney a un’amichevole tra Inghilterra e Stati Uniti, Londra, 15 novembre 2018 (Shaun Botterill/Getty Images)

Mercoledì Coleen Rooney ha scritto su Twitter che da inizio anno il Sun pubblicava notizie sul suo conto prendendo le informazioni dal suo account Instagram privato: tra le celebrità è una pratica molto comune avere un profilo pubblico, con centinaia di migliaia di follower, e un altro privato seguito da poche persone fidate, sul quale condividere foto e video più personali senza timori che possano finire sui giornali. Rooney ha raccontato che aveva un sospetto su chi potesse essere la fonte del Sun, ma ha deciso di scoprirlo con una specie di trappola.

Dice che quindi ha oscurato le Storie del suo account privato su Instagram – cioè i brevi video che si cancellano dopo 24 ore – per tutti i suoi follower tranne che per uno, grazie a un’apposita funzione disponibile su Instagram. Poi ha pubblicato delle Storie in cui raccontava storie inventate: in una ha detto di aver viaggiato in Messico per informarsi su un trattamento per scegliere il sesso del suo prossimo figlio (i Rooney hanno quattro figli maschi); in un’altra, ha raccontato di voler tornare in tv; e in un’altra ancora ha finto di avere la casa allagata per le forti piogge. Tutte e tre le storie sono effettivamente state pubblicate sul Sun, cosa che secondo Coleen Rooney ha confermato la sua teoria su quale dei suoi follower passasse le informazioni al tabloid.

Coleen Rooney ha identificato esplicitamente Rebekah Vardy, dicendo di avere gli screenshot che lo provano, e che era l’unica persona ad aver visto le Storie usate come trappola. Vardy si è difesa respingendo le accuse, dicendo di non aver mai parlato con i giornalisti del Sun nonostante l’abbiano chiamata diverse volte; e ha suggerito un’interpretazione diversa, sostenendo che negli ultimi anni diverse persone avessero avuto accesso al suo account di Instragram: «Soltanto la settimana scorsa ho scoperto di seguire persone che non conoscevo e non avevo mai seguito». Vardy in pratica ha detto di essere stata hackerata, aggiungendo di non avere bisogno di soldi e di essere incinta, come prove del fatto che non fosse stata lei. Si è anzi lamentata del comportamento di Coleen Rooney, dicendo che avrebbe potuto parlarle della questione in privato.

Rebekah Vardy alla partita Inghilterra-Galles agli Europei del 2016 (Joe Giddens/PA Wire/Lapresse)

Il Sun ha detto di aver agito seguendo i propri standard giornalistici, che peraltro sono noti – come in generale quelli dei tabloid – per essere molto bassi. Il giornale in questo periodo non se la passa bene, visto che il principe Harry l’ha querelato accusandolo di aver hackerato il suo telefono. Rebekah Vardy, che conobbe il marito quando lavorava per una discoteca, è diventata un personaggio televisivo grazie al reality show I’m a Celebrity … Get Me Out of Here!, e in passato aveva già avuto contatti con il Sun e altri tabloid, ha scritto il Guardian.