(Elsa/Getty Images)
  • Sport
  • giovedì 5 settembre 2019

Matteo Berrettini, semifinalista agli US Open

Chi è il tennista di 23 anni che ieri sera ha vinto i quarti di finale contro Monfils, eguagliando un record di quarant'anni fa

(Elsa/Getty Images)

Mercoledì notte il tennista italiano Matteo Berrettini ha battuto Gaël Monfils ai quarti di finale degli US Open, l’ultimo torneo del Grande Slam della stagione e uno dei più importanti al mondo. Berrettini ha eguagliato così il record stabilito nel 1977 da Corrado Barazzutti, che mercoledì era sugli spalti e che prima della vittoria di Berrettini era l’unico italiano della storia ad aver giocato una semifinale agli US Open maschili. Nella semifinale che si giocherà venerdì Berrettini incontrerà Rafael Nadal, mentre l’altra semifinale avrà come protagonisti Daniil Medvedev e Grigor Dimitrov.

Nella partita contro Monfils Berrettini ha dimostrato grande maturità, vincendo al tie-break nel quinto set dopo aver perso tre match point sul 5-6. Il punteggio finale è stato 3-6 6-3 6-2 3-6 7-6.

Matteo Berrettini ha 23 anni ed è attualmente al 25esimo posto nella classifica ATP, la classifica mondiale dei giocatori di tennis professionisti. È nato e cresciuto a Roma, nel quartiere Nuovo Salario, ma di recente ha preso la residenza a Montecarlo. Finora ha vinto tre titoli ATP 250, due sulla terra e uno sull’erba. Sempre sull’erba, poi, ha raggiunto il traguardo più importante in uno Slam prima degli US Open di quest’anno, cioè gli ottavi di finale a Wimbledon, contro Roger Federer. In quell’occasione, dopo aver perso in poco più di un’ora per 6-1 6-2 6-2, aveva detto a Federer: «Grazie per la lezione». Nonostante sia romano, Berrettini è tifoso della Fiorentina come il padre e come il nonno, che è di Firenze.

Il gioco di Berrettini ha molte qualità, ma i colpi migliori sono il servizio e il dritto. Berrettini può essere definito un ottimo battitore: il suo servizio raggiunge e supera con facilità i 200 chilometri orari. Queste caratteristiche lo rendono un giocatore particolarmente adatto alle superfici veloci, come l’erba e il cemento, dove il rimbalzo della palla viene assorbito meno. Nella partita di mercoledì contro Monfils, giocata sul cemento, ha messo a segno 15 servizi vincenti e ha vinto il 69 per cento di punti con la prima. Comunque vada nella semifinale di venerdì, Berrettini acquisterà circa 1.000 punti nella classifica ATP solo per aver giocato quarti e semifinali degli US Open, che gli permetteranno di scalare parecchie posizioni in classifica.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.