Dentro una comunità nomade di Londra

Fotografata da Paul Wenham-Clarke tra feste e occasioni formali

Il fotografo Paul Wenham-Clarke ha fotografato una comunità di nomadi che vive sotto la Westway, una sezione sopraelevata della trafficata strada A40, che collega la periferia di Londra alla città. Le sue foto sono state raccolte di recente nel libro Urban Gypsies.

In un’estratto dell’introduzione al libro pubblicato su CNN, Rachel Segal Hamilton, giornalista freelance che si occupa di fotografia, ha spiegato un po’ il contesto del progetto e il modo in cui il fotografo ha lavorato. La Westway è stata costruita negli anni Sessanta e dalla metà degli anni Settanta la zona di Stable Way (vicino a Latimer Road, nei quartieri di Kensington e Chelsea), già conosciuta per essere un luogo di passaggio di comunità nomadi, è diventata un campo fisso riconosciuto anche a livello comunale: attualmente ospita una ventina di famiglie di nomadi irlandesi.

Per realizzare il progetto Wenham-Clarke ha iniziato a fotografare chiunque incontrasse nei dintorni tranne i membri della comunità nomade, cominciando però a spargere la voce che sarebbe stato interessato a farlo. Otto mesi dopo un uomo di nome Pat, conosciuto e rispettato nella comunità, l’ha contattato per dirgli che avrebbe potuto fare le foto ma solo a determinate condizioni, per esempio che riguardessero eventi di famiglia, feste e celebrazioni e che chiedesse sempre il permesso prima di scattare. Per questo molti degli scatti di Wenham-Clarke ritraggono donne e bambini vestiti a festa, a battesimi o compleanni.

Come fa notare sempre Segal Hamilton, non è difficile capire che questa richiesta possa essere interpretata come un tentativo da parte della comunità di controllare la propria rappresentazione, dopo che programmi tv e altri lavori ne hanno fornito versioni negative o caricaturali. E in questo sta in parte il valore del lavoro di Paul Wenham-Clarke – mostrarli come vogliono essere mostrati – oltre al rappresentare il forte senso di unione della comunità di Stable Way.

Le foto di Paul Wenham-Clarke sono state pubblicate da Hoxton Mini Press nel libro Urban Gypsies (costa 18 sterline, sul sito della casa editrice, circa 21 euro su Amazon). Wenham-Clarke insegna fotografia alla Arts University di Bournemouth e nei suoi lavori si concentra su questioni sociali e ambientali. Potete vedere queste e altre sue foto  sul suo sito.

La copertina del libro

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.