Divock Origi circondato dai compagni di squadra dopo aver segnato un gol in Champions League (Clive Brunskill/Getty Images)
  • Sport
  • martedì 7 maggio 2019

Il Liverpool è in finale di Champions League

Ha eliminato il Barcellona ribaltando il 3-0 subito nella semifinale di andata con un'impresa entrata nella storia del calcio europeo

Divock Origi circondato dai compagni di squadra dopo aver segnato un gol in Champions League (Clive Brunskill/Getty Images)

Il Liverpool ha battuto 4-0 il Barcellona nella prima semifinale di ritorno di UEFA Champions League e si è qualificato alla finale del torneo, in programma il primo giugno al Metropolitano di Madrid. Il Liverpool aveva bisogno di un’impresa per ribaltare la sconfitta per 3-0 subita la scorsa settimana Spagna, per giunta non avendo a disposizione due dei suoi migliori giocatori: Mohamed Salah e Roberto Firmino, esterno e prima punta della formazione titolare, entrambi infortunati. Nonostante questo, la squadra allenata dal tedesco Jürgen Klopp è riuscita comunque ad annullare il Barcellona e il suo capitano, Lionel Messi, che all’andata aveva segnato una doppietta.

Ad Anfield Road il Liverpool è andato in vantaggio dopo sette minuti di gioco con Divock Origi, il giocatore scelto per sostituire Firmino. Nel corso del primo tempo non ci sono stati altri gol né azioni degne di nota da parte del Barcellona, deludente e mai veramente in partita. Ad inizio ripresa l’ingresso in campo a centrocampo di Georginio Wijnaldum ha cambiato l’incontro, dato che l’olandese ha segnato il gol del 2-0 al 54esimo e due minuti dopo, di testa, quello del momentaneo 3-0. Il gol della qualificazione è arrivato a dieci minuti dal termine, quando il terzino Trent Alexander-Arnold ha battuto a sorpresa un calcio d’angolo cogliendo totalmente impreparata la difesa del Barcellona: Origi, ritrovatosi da solo in area di rigore e libero da marcature, ha potuto segnare così il gol che ha completato una storica rimonta.

Il Liverpool giocherà la finale di Champions League per il secondo anno consecutivo e per la nona volta nella sua storia (ne ha vinte cinque fin qui). Per il Barcellona, invece, è la seconda edizione consecutiva del torneo che si conclude con una eliminazione in rimonta: l’anno scorso perse con la Roma ai quarti. Mercoledì il Liverpool conoscerà la sua avversaria nella finale di Madrid: sarà la vincente di Ajax-Tottenham (all’andata l’Ajax ha vinto 1-0 in trasferta).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.