• venerdì 22 febbraio 2019

I sorteggi di Europa League in TV e in streaming

Alle 13 si conosceranno le avversarie di Inter e Napoli agli ottavi di finale: i link per seguire la cerimonia

Michael Heselschwerdt, direttore delle competizioni UEFA, e l'ex calciatore Ricardo Carvalho ai sorteggi dei sedicesimi (Salvatore Di Nolfi/Keystone via AP)

I sorteggi degli ottavi di finale di UEFA Europa League si tengono oggi a Nyon, in Svizzera, a partire dalle 13. Ci partecipano sedici squadre di undici paesi europei, tra le quali le italiane Inter e Napoli, che ieri hanno ottenuto la qualificazione eliminando rispettivamente Rapid Vienna e Zurigo. Il livello medio degli ottavi di finale di quest’anno è piuttosto alto. Fra le sedici qualificate ci sono la seconda e la terza squadra della Serie A, la quinta e la sesta della Premier League inglese (Arsenal e Chelsea), la quarta nella Liga spagnola (Siviglia), la seconda in Portogallo (Benfica) e le capoliste del campionato russo (Zenit), croato (Dinamo Zagabria), ceco (Slavia Praga) e austriaco (Salisburgo).

Dove vedere i sorteggi di Europa League

I sorteggi degli ottavi di finale di UEFA Europa League iniziano alle 13 e saranno trasmessi in diretta streaming dal sito della UEFA, raggiungibile da qui. In Italia verranno trasmessi in diretta da Sky per i suoi abbonati sui canali Sky Sport 24 (200) e Sky Sport Football (203) o in streaming tramite le piattaforme online Sky Go e Now TV. Il canale televisivo dell’Inter li seguirà in diretta anche in streaming su YouTube.

Le regole del sorteggi degli ottavi

I sorteggi degli ottavi non hanno restrizioni: non ci sono “teste di serie” e si potranno incontrare anche squadre provenienti dallo stesso campionato (un Inter-Napoli è quindi possibile). L’unica limitazione riguarda le squadre russe e ucraine, che non potranno essere sorteggiate assieme su disposizione della UEFA per motivi di sicurezza legati ai pessimi rapporti fra i due paesi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.