Il secondo voto su Brexit del Parlamento britannico sarà il 29 gennaio

Dopo che l’accordo sull’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea è stato bocciato dal Parlamento britannico martedì sera, la prima ministra Theresa May ha detto che presenterà un nuovo piano per Brexit il 21 gennaio: il piano verrà discusso e votato in aula il 29 gennaio.

Mercoledì May aveva superato un voto di fiducia chiesto dal principale leader dell’opposizione Jeremy Corbyn dopo che il suo accordo era stato bocciato con 432 voti contrari e 202 voti a favore. A causa di un emendamento approvato dal Parlamento a inizio gennaio, in caso di sconfitta, la prima ministra avrebbe avuto solo tre giorni di tempo per presentare un “piano B” per Brexit in caso il suo accordo non fosse stato approvato.

Andrea Leadsom, leader della Camera dei comuni, ha detto giovedì ai deputati britannici che Theresa May presenterà il nuovo piano al Parlamento lunedì prossimo e che il dibattito parlamentare si terrà il 29. Leadsom ha detto che il dibattito occuperà l’intera giornata.

(AP Photo/Tim Ireland)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.