(MANDEL NGAN/AFP/Getty Images)

Un regalo di Natale al giorno: -23

Delle ciaspole, per convincere anche il vostro fidanzato che non scia a venire con voi in montagna, questo Natale

(MANDEL NGAN/AFP/Getty Images)

Ci sono quelli che ogni gennaio aprono un documento Excel, su cui annotano diligentemente quale regalo fare ad ogni amico e parente per il Natale successivo.
A ottobre li comprano.

E poi ci sono quelli che il pomeriggio del 24 dicembre, nel panico delle ultime ore, si trovano in un negozio pieno di gente a comprare i soliti calzini. Puntualmente, negli istanti prima di essere travolti da una famiglia con nonni e carrelli al seguito, si maledicono e si promettono: «L’anno prossimo i regali li compro in anticipo, su internet». Puntualmente, si ritrovano il 24 dicembre dell’anno dopo a essere travolti dalla stessa famiglia, che nel frattempo ha un bambino in più.

Visto che i primi sono supereroi e i supereroi se la cavano benissimo da soli, e visto che quelli della seconda categoria – gli umani, insomma – sono la grande maggioranza, il Post ha pensato a un piano di compromesso per cercare di salvarli.

Un regalo di Natale al giorno: per un mese, fino al 24 dicembre, vi suggeriamo un oggetto che si possa acquistare facilmente online e senza aspettare troppo. Uno solo al giorno, per non impegnarvi troppo: se può funzionare per qualcuno che conoscete, cliccate, comprate, e risolto. Se no, riproviamo il giorno dopo: non chiuderà la pratica-regali, ma speriamo di aiutarvi a smaltirne una parte. E se nel frattempo imbarchiamo qualcuno della mozione Flanagin, anche meglio.

Quel discorso sulle persone che si possono dividere in due categorie, ogni tanto vale anche per le famiglie. Come sa chi ha letto Anna Karenina, la prima divisione è tra le famiglie felici e quelle infelici, ma a noi, in questo momento dell’anno, interessa quella tra le famiglie in cui si scia e quelle in cui non si scia. Ci interessa perché è una divisione che si porta dietro delle complicazioni aggiuntive, specialmente quando nascono amori tra membri dei due tipi di famiglie e si comincia a litigare su come passare le vacanze e i weekend invernali. O qualcuno rinuncerà allo sci o qualcuno accetterà di passare pomeriggi a leggere un libro in un rifugio a fine piste.

Per evitare spiacevoli troncature di storie d’amore, questo Natale provate a regalare delle racchette da neve (anche dette “ciaspole” o “ciastre” a seconda del tipo di Alpi che frequentate) alla persona-che-non-scia, per andare a fare camminate in mezzo alle valli e ai boschi: le permetteranno di scoprire il bello della montagna (anche la fatica, ma quella è utile dopo cenoni e pranzoni) e andare in montagna d’inverno senza annoiarsi troppo. Se regalarle vi sembra eccessivo, potete sempre noleggiarle (anche da Decathlon): però con il regalo darete un certo messaggio sulla storia d’amore in questione. Quelle nell’immagine sono le più economiche che vende Decathlon: costano 50 euro. Poi ci sono molti altri modelli, se l’anno scorso le avevate noleggiate e aveva funzionato.

Se questo non ti piace, hai guardato queste liste?

Regali a meno di 20 euro
Regali tra i 20 e i 60 euro
Regali tra i 60 e i 100 euro

Altrimenti ci sono i regali che vi abbiamo consigliato a novembre, e quelli dell’anno scorso.

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.