Netflix: le novità di dicembre sul catalogo italiano

"Roma" di Cuarón, gli spettacoli di Bruce Springsteen e Ellen DeGeneres, una promettente serie tedesca e una miniserie tratta da "La collina dei conigli"

(Netflix)

Il catalogo di Netflix cambia ogni giorno, perché c’è sempre qualcosa di nuovo che arriva e qualcos’altro che viene tolto (o che viene tolto, fa dei giri immensi e poi ritorna). Ogni mese Netflix comunica alcune delle nuove cose che arriveranno nei giorni seguenti: salvo sorprese, le più importanti. Come ogni mese, anche per dicembre si parte subito con una manciata di film: l’1 dicembre arriveranno infatti Forrest Gump e Disturbia, tra gli altri. Tra le altre novità più interessanti ci sono: cinque stagioni di Homeland, un nuovo film tratto dal Libro della giungla, la serie tedesca Dogs of Berlin (su due poliziotti che indagano sull’omicidio di un calciatore) e gli spettacoli di Ellen DeGeneres e Bruce Springsteen. La novità più attesa però è Roma, il film di Alfonso Cuarón che ha vinto il Leone d’Oro al Festival di Venezia.

1 dicembre/1

Forrest Gump
Il film del 1994 che vinse sei Oscar, diretto da Robert Zemeckis e interpretato da Tom Hanks. Ne sapete probabilmente molte cose. Magari non sapete però che uscì al cinema nello stesso anno di Pulp Fiction, e che agli Oscar del 1995 i due film si trovarono a competere in parecchie delle stesse categorie: miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista (John Travolta per Pulp Fiction) e miglior montaggio. Forrest Gump riuscì a vincere tutti i premi, anche quelli per i migliori effetti speciali e per la miglior sceneggiatura non originale.

Viva l’Italia
Una commedia di Massimiliano Bruno, con Raoul Bova, Michele Placido, Ambra Angiolini, Alessandro Gassmann e Rocco Papaleo. Placido interpreta un politico che nella sua carriera decennale ha pensato a se stesso, e ai suoi figli, più che al paese.

Mai Stati Uniti
Diretto da Carlo Vanzina, con Vincenzo Salemme, Ambra Angiolini, Ricky Memphis, Anna Foglietta e Giovanni Vernia. Interpretano cinque fratelli che non sanno di esserlo e vengono convocati insieme da un notaio: dice loro che devono andare insieme in Arizona, per spargere le ceneri del padre.

1 dicembre/2

Nightmare Before Christmas
Un film d’animazione di inizio anni Novanta, diretto da Henry Selick, prodotto e ideato da Tim Burton. È in stop-motion (fatto usando una particolare cinepresa che impressiona un fotogramma alla volta, azionata dall’operatore) ed è insolitamente natalizio.

Disturbia
Un film del 2007 con protagonista Shia LaBeouf, prima che diventasse qualsiasi cosa sia diventato nel frattempo. La trama ricorda molto quella di La finestra sul cortile di Alfred Hitchcock, solo che c’è molta più tecnologia.

Snowpiercer
È uno strano film di fantascienza diretto dal regista sudcoreano Bong Joon-ho. È basato sulla serie a fumetti francese di fantascienza Le Transperceneige ed è ambientato nel 2031 in un mondo decimato da una nuova era glaciale.

1 dicembre/3

Prison Break: Stagione 5
La quinta stagione della serie, uscita nel 2017 alcuni anni dopo le precedenti. È composta da nove episodi ed è ambientata sette anni dopo le vicende dell’ultima stagione: i protagonisti sono Lincoln Burrows (Dominic Purcell) e Michael Scofield (Wentworth Miller).

Homeland (serie, cinque stagioni)
Le prime cinque stagioni, a dirla tutta: mancano la sesta e la settima, uscita nel 2018. Con il passare del tempo è peggiorata, come succede a quasi ogni serie di questo tipo: ma il suo voto medio su IMDb è comunque un notevolissimo 8,3. Parla di un’agente della CIA – Carrie Mathison, interpretata dall’attrice Claire Danes – affetta da disturbo bipolare e impegnata a sventare attacchi terroristici negli Stati Uniti. Ma, come succede a quasi ogni serie di questo tipo, anche di molte altre cose.

3 dicembre

Arrival
Un film di fantascienza che si è fatto notare, perché riflessivo, estetico e pieno di scienza. Lo può vedere anche chi non sopporta le esplosioni e le scene sincopate. Prima di vederlo vi consigliamo di leggere qui; se invece già l’avete visto magari vi eravate persi questo. È diretto da Denis Villeneuve e c’è Amy Adams.

4 dicembre

Assassin’s Creed
È il film tratto dalla famosa omonima serie di videogiochi che parla della lotta tra la Setta degli Assassini (i buoni) e i Templari (i cattivi che vogliono conquistare il mondo). Il regista è Justin Kurzel e i protagonisti sono Michael Fassbender e Marion Cotillard. Una parte del film è ambientata nel presente, un’altra nel Quindicesimo secolo, durante l’Inquisizione spagnola. Fassbender interpreta un condannato a morte che viene obbligato a rivivere i ricordi di un suo lontano antenato. Peter Bradshaw del Guardian diede al film una stella su cinque, scrivendo che era «un interminabile garbuglio senza vita», aggiungendo che era «un film senza piglio» e che «la sua unica ragion d’essere era spillare soldi dai fan del videogioco», ma che persino loro avrebbero fatto meglio a non vederlo.

7 dicembre

Natale a 5 stelle
È il “cinepanettone”/satira politica di Netflix. È stato scritto da Enrico Vanzina e diretto da Marco Risi e parla di una delegazione politica italiana in visita ufficiale a Budapest, in Ungheria. La prima battuta del presidente del Consiglio, interpretato da Massimo Ghini, è «ho capito, mica so’ Renzi». Poi si citano Togliatti, Salvini e Fico; e viene anche menzionato il bunga bunga. Nel film ci sono, tra gli altri, Biagio Izzo, Ricky Memphis, Martina Stella, Paola Minaccioni e Massimo Ciavarro e Rocco Siffredi.

Mowgli – Il figlio della giungla
Non è il remake di un paio di anni fa fatto dalla Disney. È un altro ancora, originale Netflix. Il regista è Andy Serkis e a dare voce e faccia agli animali (con la tecnica in cui Serkis è il migliore) ci sono, tra gli altri, Christian Bale, Cate Blanchett e Benedict Cumberbatch. Dicono sia una versione “dark” della nota storia di Rudyard Kipling.

7 dicembre/2

Dogs of Berlin (serie)
È una serie tedesca su due poliziotti che devono occuparsi dell’omicidio di un calciatore tedesco di origini turche; e nel farlo finiscono per avere a che fare con losche trame politiche e, tra le altre cose, con alcuni neonazisti.

Pine Gap (serie)
È una serie australiana ambientata in una base militare nel deserto. Una di quelle serie di cui è forse meglio non aggiungere troppo, per non rovinare sorprese.

12 dicembre

WALL•E
Ha poco più di dieci anni ed è uno dei migliori film di animazione di sempre. Parla di un robot-spazzino il cui nome è l’acronimo inglese di “Waste Allocation Load Lifter Earth” (Sollevatore di Carichi per l’Allocazione dei Rifiuti). Si innamora della robottina EVE (Extra-terrestrial Vegetation Evaluator) e insieme fanno un viaggio spaziale. È ambientato nel 2105 quando gli umani hanno abbandonato la terra e per gran parte è muto. La prima mezzora è fatta di scene in cui WALL•E vaga per una Terra disabitata e post-apocalittica e trova e prova cose.

14 dicembre

Roma
È il film che ha vinto il Festival di Venezia e che arriverà su Netflix pochi giorni dopo essere passato da qualche cinema. È girato tutto in bianco e nero e il regista è Alfonso Cuarón, che ne è anche sceneggiatore, co-produttore, co-montatore e co-direttore della fotografia. I personaggi del film parlano spagnolo e mixteco, la lingua di un popolo indigeno mesoamericano. Il filmspiega Netflix, «racconta la storia di Cleo (Yalitza Aparicio), giovane domestica di una famiglia che vive a Città del Messico nel quartiere borghese Roma» e «Cuarón prende ispirazione dalla propria infanzia per creare un ritratto intenso ed emozionante delle difficoltà familiari e delle gerarchie sociali durante i disordini politici negli anni Settanta».

Le terrificanti avventure di Sabrina (Capitolo 11)
Un capitolo extra della serie che un paio di mesi fa sembrava andare abbastanza forte. Parlerà di come la protagonista e la Chiesa della Notte affrontano il Natale.

Springsteen on Broadway
L’ultima tappa del tour di Bruce Springsteen, dal Walter Kerr Theatre di New York. Oltre a cantare, Springsteen racconta anche storie personali tratte dalla sua biografia Born to Run. 

15 dicembre

Bar Sport
Il tentativo – secondo molti non riuscito – di trasformare in film il noto libro di Stefano Benni. È del 2011, con Claudio Bisio, Giuseppe Battiston, Antonio Catania, Angela Finocchiaro e Lunetta Savino.

18 dicembre

Ellen DeGeneres: Relatable
C’è tutto un mondo di comici su Netflix. Se siete parte di quel mondo, vi farà piacere sapere che a 15 anni dall’ultimo, Ellen DeGeneres è tornata a fare uno spettacolo comico. Quello su Netflix è stato registrato a Seattle.

21 dicembre

Bird Box
Se vi piacciono le storie di sopravvivenza in futuri post-apocalittici. Questa è tratta dall’omonimo romanzo di Josh Malerman, diretta da Susanne Bier e interpretata da Sandra Bullock con John Malkovich. Ci sono delle oscure creature che fanno impazzire chiunque le guardi.

22 dicembre

Lion
È il film drammatico tratto dal libro La lunga strada per tornare a casa, che racconta la storia vera di un ragazzino indiano che si perde a Calcutta, finisce per essere adottato da una famiglia australiana e dopo molti anni cerca di ritrovare la sua famiglia indiana. Il protagonista è Dev Patel e nel cast ci sono anche Rooney Mara e Nicole Kidman.

26 dicembre

You (serie)
È una serie tratta dall’omonimo romanzo di Caroline Kepnes. Parla di un libraio ossessionato da una scrittrice, e di tutte le cose che fa per arrivare a lei. Lui è Penn Badgley (l’avete visto in Gossip Girl), lei è Shay Mitchell (l’avete vista in Pretty Little Liars).

30 dicembre

Guardiani della Galassia – Volume 2
Il quindicesimo film dell’Universo cinematografico Marvel. Piacque quasi quanto il primo e c’è una scena, più o meno a metà film, davvero notevolissima (ha a che fare con la freccia di Yondu Udonta).

A dicembre, ma non si sa quando

La collina dei conigli
Sarà una miniserie tratta dal romanzo del 1972 di Richard Adams, che era ambientato nella campagna inglese e raccontava la storia di un coniglio chiamato Quintilio – Fiver nella versione originale – che dopo una visione sulla distruzione della tana in cui abita con altri conigli, decide di andarsene. Così, con un gruppetto che comprende anche suo fratello Moscardo, decide di partire alla ricerca di una casa più sicura, arrivando nella tranquilla collina di Watership, dove il gruppo deve però fare i conti con nuovi ostacoli e sarà costretto a vedersela con una conigliera rivale.

Mostra commenti ( )