(ANSA/MATTEO BAZZI)
  • venerdì 26 ottobre 2018

Sciopero del 26 ottobre: gli orari e le informazioni utili

Le cose da sapere sullo sciopero di oggi: gli orari delle agitazioni, le condizioni dei trasporti nelle città, le informazioni utili

(ANSA/MATTEO BAZZI)

Oggi, 26 ottobre, è in corso uno sciopero generale e nazionale che coinvolge tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati. Durerà fino a fine giornata ed è stato proclamato dai sindacati USI, CUB, SGB, SIAL Cobas. Lo sciopero riguarda sia i mezzi di trasporto nazionali che quelli locali.

Lo sciopero dei dipendenti delle aziende ferroviarie Trenitalia, Trenord e Italo è iniziato dalle 21 di ieri sera e terminerà alle 21 di oggi. Trenord ha comunicato che oggi saranno garantiti i treni che rientrano nella fascia di garanzia (dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21). Per quanto riguarda Trenitalia, le fasce di garanzia saranno le stesse di Trenord, e saranno garantiti questi treni regionali. Sul sito c’è l’elenco del programma di circolazione dei treni a lunga percorrenza. Per quanto riguarda Italo, a questo link è possibile controllare quali saranno i treni garantiti e quali invece potrebbero essere soppressi.

L’ATAC (l’azienda dei trasporti di Roma) ha comunicato sul sito del comune che attualmente il servizio è regolare su quasi tutte le linee tranne la linea Roma-Lido. Precedentemente aveva fatto sapere anche le linee interessate dallo sciopero: le linee metropolitane, i bus, i tram e le linee ferroviarie Termini-Centocelle, Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo. Oggi pomeriggio verrà rispettata la fascia di garanzia dalle ore 17 alle ore 20; nel frattempo i varchi delle zone a traffico limitato in centro non sono attivi, quindi la circolazione è libera per tutti i veicoli.

L’ATM, l’azienda dei trasporti di Milano, ha pubblicato sul suo sito degli aggiornamenti sullo sciopero: gli autobus viaggiano ma con possibili rallentamenti dovuti al traffico, mentre la metropolitana viaggerà con regolarità fino alle 18. Dalle 18 fino a termine del servizio potrebbero esserci disagi.

Sul sito dell’ATAF (azienda dei trasporti di Firenze) e su quello di TPER (azienda dei trasporti dell’Emilia-Romagna) sono stati comunicati gli orari delle fasce garantite e le modalità con cui i dipendenti delle rispettive aziende aderiranno allo sciopero.

Per il trasporto aereo lo sciopero durerà anche in questo caso 24 ore, ma coinvolgerà solo il personale degli aeroporti di Milano (Malpensa e Linate) e Bologna. A questo link del sito dell’ENAC è possibile trovare i voli garantiti.

CUB (Confederazione Unitaria di Base) e SGB (Sindacato Generale di Base) hanno proclamato questo sciopero per delle rivendicazioni riguardanti “il salario, il welfare, la rappresentanza nei luoghi di lavoro, i diritti universali, contro le privatizzazioni e liberalizzazioni, per abolizione delle diseguaglianze, per la salute e sicurezza”.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.