• Mondo
  • mercoledì 3 ottobre 2018

Il ministro degli Esteri irlandese ha detto che l’Irlanda non vuole una frontiera tra l’Irlanda del Nord e il resto del Regno Unito

Il ministro degli Esteri e vice primo ministro irlandese Simon Coveney ha detto che anche l’Irlanda non vuole la creazione di una frontiera tra l’Irlanda del Nord e il resto del Regno Unito, una delle ipotesi che sono state prese in considerazione nei negoziati su Brexit per risolvere la questione del confine tra Irlanda (che fa parte dell’Unione Europea) e Irlanda del Nord (che fa parte del Regno Unito).

Il problema del confine tra i due paesi è uno di quelli su cui il Regno Unito e l’Unione Europea non hanno ancora trovato un accordo. Se non verrà trovata una soluzione, un accordo precedente prevede che venga creato un confine tra l’Irlanda del Nord e il resto del Regno Unito per evitare la creazione di un confine di terra tra Irlanda del Nord e Irlanda. È una soluzione che però non piace al governo britannico e nemmeno al DUP, il Partito democratico unionista, il piccolo partito nord irlandese che sostiene la maggioranza di Theresa May.

(ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.