Da Presa di coscienza sulla natura, 1977-2000 La campagna marchigiana. Foto di Mario Giacomelli © Simone Giacomelli
  • Cultura
  • mercoledì 19 Settembre 2018

Paesaggi e fotografie astratte di Mario Giacomelli

In bianco e nero, e in mostra alla Galleria Forma Meravigli di Milano fino al 18 novembre

Giovedì 20 settembre verrà inaugurata la mostra Mario Giacomelli: Da un caos all’altro alla galleria Forma Meravigli di Milano, in occasione della sua riapertura dopo alcuni mesi di chiusura. La mostra durerà fino al 18 novembre ed espone le foto che il fotografo marchigiano ha scattato alla sua regione d’origine e diverse fotografie astratte.

Mario Giacomelli nacque a Senigallia nel 1925, dove è morto nel 2000. A 13 anni iniziò a lavorare in una tipografia, e agli inizi degli anni Cinquanta comprò la sua prima macchina fotografica: cominciò a fare fotografie, ma sempre continuando a lavorare come tipografo. È conosciuto per le foto scattate a Senigallia nei primi anni della sua attività, e le serie dedicate alla vita d’ospizio (Verrà la morte e avrà i tuoi occhi), ai paesaggi, al mondo contadino e a Scanno (un paesino in Abruzzo), tra cui la più famosa Bambino di Scanno esposta al MoMA di New York nel 1964.