(OLI SCARFF/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 26 agosto 2018

La MotoGP a Silverstone, con due Ducati davanti a tutti

Si correrà alle 12.30: Marquez parte indietro e potrebbe perdere qualche punto in classifica

(OLI SCARFF/AFP/Getty Images)

Aggiornamento: il Gran Premio è stato posticipato di alcuni minuti, in attesa di capire se migliorano le condizioni del tempo.

Il Gran Premio di Gran Bretagna di MotoGP è stato rinviato

***

Il Gran Premio di MotoGP di Gran Bretagna, che si corre sul circuito di Silverstone, si disputa oggi: alle 12.30 (anziché alle 14) perché le previsioni dicono che più tardi arriverà un temporale. Ma si parla di pioggia e Gran Bretagna: è tutto in divenire, e se l’acqua dovesse essere troppa, la gara non si disputerebbe. Mike Webb, race director della MotoGP, ha detto: «abbiamo accettato di anticipare il via per avere almeno una possibilità di portarla a termine. Ma non c’è un piano B: se la pioggia dovesse essere troppo intensa e non si potrà correre, non si correrà e basta».

L’acqua è stata un elemento determinante per tutto il weekend: ha causato diversi ritardi e creato problemi a più di un pilota. Quelli che in qualifica se la sono cavata meglio sono Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso – entrambi piloti Ducati – che partiranno dalla prima e dalla seconda posizione. Marc Marquez, primo in classifica nel Mondiale, partirà dalla quinta posizione. Valentino Rossi, pilota Yamaha secondo nel Mondiale, è tra quelli che hanno avuto i maggiori problemi e partirà dalla 12ª posizione.

Ieri a Silverstone – che si trova nel Northamptonshire, a circa due ore di auto da Londra – Lorenzo ha ottenuto la seconda pole position della sua stagione, la prima su pista bagnata dal 2013, quando partì davanti a tutti a Motegi, in Giappone. Pole position a parte, per lui è un ottimo periodo. Ha trovato una grande confidenza con la moto e dimostrato di essere competitivo anche nei circuiti che in passato gli piacevano poco: quelli in cui anziché allungare su tutti e pensare solo a guidare bene deve rimanere nella mischia tra sorpassi, staccate e contro-sorpassi. Tutto questo dopo che a giugno ha firmato un contratto per correre, dalla prossima stagione, con la Honda.

Dietro a Lorenzo partirà Dovizioso. Al terzo posto ci sarà Johann Zarco, al quarto Cal Crutchlow e al quinto Marquez. Le qualifiche sono state anche segnate da un brutto incidente a Tito Rabat, pilota spagnolo dell’Avintia che ha riportato una frattura scomposta di femore, tibia e perone.

Rossi partirà dodicesimo perché per via di un errore ai box la sua squadra ha sbagliato i tempi per fare il potenziale giro più veloce. Parlando del circuito, Rossi ha detto: «L’asfalto ha buon grip sul bagnato, ma l’asfalto è molto nuovo e non drena l’acqua, una cosa che abbiamo già visto, sia in Malesia, sia in Argentina in passato. Se piove tanto, l’acqua non defluisce e si crea una patina pericolosa». Anche Lorenzo ha parlato della particolare pericolosità della curva 7 in caso di pioggia.

Il Gran Premio di oggi sarà quindi particolarmente imprevedibile, ma – vista anche la griglia – i favoriti sono i soliti: Lorenzo, Marquez e Dovizioso. È praticamente impossibile che si ripeta un podio tutto italiano come successe tre anni fa a Silverstone, con Rossi davanti a Petrucci e Dovizioso: ma è possibile che il Gran Premio (il 12° su 19) possa riaprire almeno un pochino un Mondiale che è saldamente nelle mani di Marquez.

1) Marc Marquez – 201
2) Valentino Rossi – 142
3) Jorge Lorenzo – 130
4) Andrea Dovizioso – 129
5) Maverick Vinales – 113

Come vedere il Gran Premio in streaming e in tv
Il Gran Premio di Catalogna di MotoGP si potrà vedere in diretta su Sky e su Sky Go dalle 12.30 (perché è stata anticipata causa meteo). TV8 lo trasmetterà in differita dalle 17.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.