• Italia
  • giovedì 16 agosto 2018

Il traffico per Genova in macchina

Che strade fare se dovete passare da quelle parti, ora che è crollato il ponte Morandi sulla A10

La viabilità autostradale e il traffico intorno a Genova sono condizionati dal crollo del ponte Morandi, il viadotto che collegava l’autostrada A10 Genova-Ventimiglia con l’autostrada A7 Genova-Milano (detta “dei Giovi” o “Serravalle”) e l’autostrada A12, che una volta completata dovrebbe arrivare fino a Roma ma ora si interrompe a sud di Livorno. La tratta non sarà riaperta a breve, evidentemente: chi aveva intenzione di passare da quelle parti dovrà seguire un percorso alternativo.

Per come è strutturata la rete autostradale italiana, crollo del ponte Morandi è un problema principalmente per chi dalla Francia, e dalla cosiddetta riviera di ponente ligure, deve viaggiare verso il sud Italia, oppure in direzione opposta: il percorso più diretto sarebbe quello che passa da Genova e scende passando Firenze, ma è interrotto poco prima di Genova. Ci sono problemi anche per chi deve arrivare al porto di Genova, oppure dal porto deve andare verso nord; e dovrà deviare il suo percorso anche chi dalla riviera di ponente deve andare all’aeroporto di Genova. Ci sono meno problemi per chi – da Milano o dal nord Italia – deve viaggiare verso sud: bisogna evitare l’autostrada A26 (Genova-Gravellona Toce) e usare la A7.

– chi arriva da Savona ed è diretto a Genova o Livorno può utilizzare la A26 Genova-Gravellona Toce, successivamente la D26 Diramazione Predosa Bettole e poi la A7 Milano-Genova in direzione Genova, aggirando il ponte crollato;

– chi arriva da Livorno o Genova ed è diretto a Savona può percorrere la A7 Milano-Genova, seguire le indicazioni per la D26 Diramazione Predosa-Bettole per poi immettersi sulla A26 Genova-Gravellona Toce in direzione Genova e proseguire per Savona;

– chi arriva da Ventimiglia ed è diretto all’aeroporto di Genova può uscire dalla A10 uscendo a Genova Aeroporto, mentre chi arriva da Milano o Livorno deve uscire a Genova ovest sulla A7;

– Autostrade per l’Italia consiglia a chi arriva dal Frejus o dal Traforo del Monte Bianco ed è diretto all’autostrada che segue la costa tirrenica (il corridoio Tirrenico) di passare per la A21 Torino-Piacenza-Brescia, proseguendo poi sulla A1 verso sud e poi sulla A15 Parma-La Spezia; lo stesso percorso vale per chi viaggia della direzione opposta;

– chi invece arriva da Ventimiglia ed è diretto verso la costa adriatica può percorrere la A10 fino a Savona, proseguire sulla A6 Torino-Savona e prendere poi la A21 Torino-Piacenza-Brescia; da qui, a seconda della destinazione, può prendere la A4 Torino-Trieste, oppure la A1 Milano-Napoli e quindi la A14 Bologna-Taranto.

Altre informazioni si trovano sul sito di Autostrade per l’Italia. Se usate Google Maps per i vostri viaggi fate attenzione: l’interruzione è segnalata e i percorsi generati dal servizio ne tengono conto, le deviazioni suggerite, però, prevedono di usare la via Aurelia, che attraversa la città e in questi giorni è particolarmente trafficata.