• Mondo
  • mercoledì 15 agosto 2018

La prima donna transgender candidata governatrice negli Stati Uniti

Si chiama Christine Hallquist, ha 62 anni e se sarà eletta a novembre sarà la persona transgender a ottenere la più alta carica politica nella storia degli Stati Uniti

Christine Hallquist, la candidata governatrice del Vermont dei Democratici e prima donna transgender a diventare una candidata governatrice negli Stati Uniti, a Burlington, in Vermont, il 14 agosto 2018 (AP Photo/Charles Krupa)

Martedì Christine Hallquist è stata eletta candidata governatrice del Vermont per il Partito Democratico, dopo aver vinto le primarie interne al partito: è la prima donna transgender candidata governatrice negli Stati Uniti. Alle primarie ha sconfitto altri tre candidati – tra cui un ragazzino di 14 anni che non poteva essere escluso dalle votazioni perché non c’è una regola che vieti esplicitamente le candidature dei minorenni. Se dovesse diventare governatrice, sarebbe la persona transgender a ottenere la più alta carica politica nella storia degli Stati Uniti. Lo scorso novembre invece era stata eletta la prima deputata statale transgender della storia del paese: Danica Roem, al parlamento statale della Virginia.

Hallquist ha 62 anni ed è un’ex amministratrice delegata della Vermont Electric Cooperative, una società energetica attiva soprattutto nel nord del Vermont, per cui ha lavorato per 12 anni: quando ha iniziato la sua transizione nel 2015 è diventata il primo amministratore delegato americano a farlo mantenendo il proprio lavoro. Lo ha lasciato per candidarsi in politica dopo l’elezione del presidente Donald Trump e durante la sua campagna elettorale ha parlato soprattutto della necessità fornire la banda larga a tutto lo stato e di migliorare le politiche energetiche in un’ottica di salvaguardia ambientale.

Il 6 novembre Hallquist parteciperà alle elezioni per il nuovo governatore del Vermont sfidando l’attuale governatore, il Repubblicano Phil Scott. Nell’ultimo anno la popolarità di Scott è diminuita – tra le altre cose per il suo sostegno a nuove leggi che regolino il possesso di armi – ma è comunque il favorito alle elezioni ed è uno dei governatori più popolari di tutti gli Stati Uniti. Il Vermont inoltre ha sempre riconfermato i suoi governatori uscenti dal 1962.

Quest’anno più di 4oo persone omosessuali o transgender si sono candidate a incarichi politici statali e federali. Contemporaneamente alle primarie in cui è stata eletta Hallquist se ne sono svolte altre. Quella per i candidati a senatori del Vermont è stata vinta da Bernie Sanders: se vincerà le elezioni, inizierà il suo terzo mandato da senatore. È comunque probabile che rifiuterà la candidatura da parte del Partito Democratico e come ha già fatto in passato si presenterà da indipendente con il sostegno dei Democratici.