• Italia
  • giovedì 19 luglio 2018

Gli scioperi dei trasporti tra sabato 21 e domenica 22 luglio

Saranno diversi e piuttosto grandi: riguardano aerei di Vueling e Blue Panorama e treni di Trenitalia, Trenord e Italo

ANSA/UFFICIO STAMPA/DRN

Sono stati fissati tra sabato 21 e domenica 22 luglio diversi grandi scioperi nel settore dei trasporti. Riguarderanno i treni gestiti da Trenitalia, Trenord e Italo; i dipendenti della compagnia aerea low cost spagnola Vueling e quelli della compagnia italiana Blue Panorama. Per sabato 21 era previsto anche uno sciopero dei controllori di ENAV – la società che gestisce il traffico aereo italiano – e di tutti i suoi dipendenti negli aeroporti o nei centri di controllo di Roma, Milano, Venezia, Padova, Cagliari, Catania, Palermo e Lamezia Terme: è stato però annullato.

Gli scioperi dei treni

La sigla sindacale CAT ha proclamato uno sciopero nazionale dei dipendenti dei gruppi Ferrovie dello Stato Italiane, Trenord e NTV (la società che gestisce i treni Italo), per «il rinnovo del contratto di lavoro, per una norma legislativa sull’orario di lavoro, per una maggiore attenzione ai problemi della sicurezza», oltre che per «il ripristino del sistema pensionistico riservato ai ferrovieri e sua estensione agli assunti dall’anno 2000 in poi».

Lo sciopero dei treni di Trenitalia: durerà dalle 21 di sabato 21 luglio alle 21 di domenica 22 luglio. Non sono previste variazioni per i treni di lunga percorrenza, mentre sulle linee regionali verranno tutelate le fasce più percorse dai pendolari. Sabato circoleranno regolarmente i treni regionali dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21. Sarà garantito il servizio Leonardo Express fra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino, anche con autobus sostitutivi. Per il resto, valgono i soliti treni garantiti dall’azienda in caso di sciopero, che però nei giorni festivi si riducono sensibilmente.

Lo sciopero dei treni di Italo: potrebbero esserci ritardi e cancellazioni sabato 21 luglio e domenica 22. Qui c’è la lista con tutti i treni garantiti.

Lo sciopero dei treni di Trenord: nel trasporto ferroviario regionale della Lombardia potrebbero esserci problemi dalle 21 di sabato 21 luglio alle 21 di domenica 22 luglio. Non ci sarà nessuna fascia oraria di garanzia. Sabato viaggeranno regolarmente i treni già in corsa o con partenza prevista prima delle 21 e con arrivo previsto entro le 22.

Collegamenti aeroportuali
Coinvolti anche i collegamenti aeroportuali “Milano Cadorna/Milano Centrale – Malpensa Aeroporto” e “Malpensa Aeroporto – Bellinzona”.
Sono previsti autobus no stop per l’eventuale sostituzione delle corse non effettuate tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa Aeroporto e Bellinzona.

Lunga percorrenza
Sono sempre garantiti i seguenti Eurocity da/per Vienna e Monaco di Trenord:
EN236 [Venezia SL 20.57 – Wien Hauptbahnhof 7.51];
EN237 [Wien Wien Hauptbahnhof 20.56 – Venezia SL 8.24];
EC84 [Bologna Centrale 11.52 – Munchen Hbf. 18.21];
EC85 [Munchen Hbf. 9.38 – Bologna Centrale 16.20]

Gli scioperi degli aerei

I dipendenti Vueling e Blue Panorama sciopereranno l’intera giornata di sabato 21 luglio. Ricordiamo che per legge ci sono delle fasce orarie protette in cui i voli vanno garantiti: dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21. Qui potete controllare tutti i voli garantiti.

Lo sciopero dei controllori di volo e dei dipendenti di ENAV negli aeroporti italiani, previsto per sabato 21 luglio, è stato invece annullato dopo che l’ente e i sindacati hanno trovato un accordo su nuove assunzioni e migliori condizioni contrattuali: questo dovrebbe ridurre di molto i disagi per chi dovrà viaggiare in aereo.

Mostra commenti ( )