(Photo by Denis Doyle/Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 6 Luglio 2018

Cosa c’è di nuovo sul trasferimento di Cristiano Ronaldo alla Juventus

Raccontato dai giornalisti più autorevoli e informati, in mezzo a molte indiscrezioni confuse e poco verificabili

(Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Sembra ormai che la trattativa tra la Juventus e il Real Madrid per il trasferimento di Cristiano Ronaldo sia molto ben avviata: se la Juventus dovesse davvero riuscire ad acquistare Ronaldo, considerato in questo momento l’attaccante più forte al mondo, si tratterebbe di una delle operazioni di calciomercato più sorprendenti e importanti di sempre nel calcio italiano. Tanto che, in questi giorni, le indiscrezioni più ottimiste pubblicate dai giornali sportivi venivano prese con molto scetticismo.

Da giovedì, però, anche i giornalisti più autorevoli e informati stanno raccontando un’operazione in fase molto avanzata, in mezzo a tante informazioni e indiscrezioni confuse e poco verificabili. Secondo il giornalista di Sky Gianluca di Marzio, considerato tra i maggiori esperti al mondo di calciomercato, la Juventus è in attesa della conferma definitiva dell’agente di Cristiano Ronaldo Jorge Mendes, ma «ricevendo da questa mattina segnali positivi». Ronaldo, secondo Di Marzio, ha già deciso di giocare a Torino e ha già accettato informalmente il contratto proposto dalla Juventus. Anche il giornalista di Goal.com Romeo Agresti, molto esperto di cose della Juventus, dice che l’accordo definitivo con il giocatore è già stato raggiunto.

Sappiamo però anche che per ora manca l’approvazione definitiva del Real Madrid, cioè del suo presidente Florentino Perez. Non ci sono ancora notizie certe sull’esito dell’incontro avvenuto ieri tra Mendes e Perez, presidente del Real Madrid, ma secondo Di Marzio il secondo non ha cambiato idea su quello che i giornali stanno descrivendo come un “accordo tra gentiluomini” nel contratto di Ronaldo con il Real. Secondo i giornali, infatti, la clausola di rescissione – cioè quella che un altro club deve pagare per comprare il giocatore, indipendentemente dalla volontà del Real Madrid – è di un miliardo di euro, ma esiste una specie di accordo informale che prevede che Ronaldo possa passare a un altro club per una cifra molto inferiore, di 100 milioni. La Juventus sta aspettando di sapere se Perez ha deciso di rispettare questo accordo, liberando Ronaldo. Sembra di sì, secondo Di Marzio, nonostante Perez possa essere a volte imprevedibile: «Il Real ha capito che Cristiano vuole andare e fare una nuova esperienza, quindi non intende ostacolarlo».

Il contratto che Ronaldo dovrebbe firmare con la Juventus sarà di 30 milioni netti a stagione per 4 anni. Compreso il prezzo del cartellino, se davvero fosse fissato a 100 milioni (forse 120 con le tasse), il costo dell’operazione sarebbe di circa 80 milioni lordi all’anno, per 4 anni.

Oggi Marca, quotidiano sportivo spagnolo spesso poco affidabile ma molto informato sulle cose del Real Madrid, dice che Ronaldo aveva raggiunto un accordo verbale con la dirigenza della Juventus da tempo. Diverse fonti, tra cui Mediaset, hanno parlato della possibilità che Cristiano Ronaldo venga presentato in un evento organizzato dalla Juventus sabato 7 luglio: perché sarebbe il 7/7, e Ronaldo indossa da sempre la maglia numero 7. Sembra però ormai escluso che questo possa accadere, anche perché venerdì mattina i dirigenti della Juventus Beppe Marotta e Fabio Paratici erano ancora in Italia.